Pericolo bianconero: stipendio raddoppiato e offerta irrinunciabile all’Inter

0
356

Il centravanti dell’Inter è da tempo un sogno per diversi club di Premier League, ora le chance di un addio si fanno più intense per un motivo preciso

Lautaro Martinez era andato incontro ad un digiuno da gol durato quasi due mesi: non segnava da fine agosto, nella gara contro la Cremonese vinta dall’Inter col punteggio di 3-1 in casa.

Lautaro Martinez ©LaPresse

Il centravanti ha subito l’involuzione che ha colpito l’intero meccanismo nerazzurro a causa di una magra di risultati, ed era entrato nel vortice delle perplessità dei tifosi assieme ad Inzaghi, Barella ed il resto della difesa nerazzurra (ancora oggi una forte criticità). Poi però la svolta: si è sbloccato dapprima in Champions League contro il Barcellona in una gara pesantissima, poi non si è fermato più. Nelle ultime due uscite di campionato contro Salernitana e Fiorentina ha messo a segno tre reti importanti, costate all’Inter la vittoria in ciascuna circostanza. È dunque il segnale che il ‘Toro’ c’è ancora.

Calciomercato, Lautaro anche in orbita Newcastle

Lautaro Martinez ©LaPresse

Questo segnale è stato ben recepito anche da tutte quelle pretendenti che da mesi, se non proprio da anni, seguono le gesta di Lautaro in maglia nerazzurra. Soprattutto in Premier League: oltre alle solite Chelsea e Tottenham, però, c’è una novità. I bianconeri del Newcastle, oggi in mano al famigerato fondo arabo ‘Pif’, sono alla ricerca di profili giovani e di alta levatura professionale per slanciare l’ambizioso progetto di crescita di questo seguitissimo club delle midlands inglesi. L’azione è incominciata con l’acquisizione delle prestazioni di Isak, poi Bruno Guimaraes ed infine Botman (obiettivo del Milan), tutti accasatisi per via delle golose promesse fatte loro dalla dirigenza.

Nel caso di Lautaro, il Newcastle sarebbe disposto ad offrire persino il doppio dell’attuale stipendio da 7 milioni di euro; senza neppure trascurare l’impareggiabile offerta da presentare all’Inter per il suo cartellino. Al momento il centravanti argentino potrebbe non accettare di buon occhio l’offerta perché desideroso di calcare campi importanti, ma è solo questione di tempo prima che questa nuova realtà bianconera torni ai fasti di un tempo nei grandi palcoscenici d’Europa.