Inter tutto o niente: c’è un dato incredibile

0
210

I nerazzurri sono stati in grado di far registrare un dato che ha dell’incredibile. Inzaghi si è oramai preso l’Inter. Ecco cos’è accaduto

Freschi di passaggio del turno appena conquistato, i nerazzurri ora non fanno nient’altro che tornare a rivolgere il proprio sguardo verso il campionato, dove a farli visita ci sarà direttamente la Sampdoria dell’ex bandiera nerazzurra Dejan Stankovic (accostato qualche mese fa anche alla panchina dell’Inter, quando i nerazzurri erano ancora in difficoltà).

Dejan Stankovic ©LaPresse

Quanto alla Champions League invece, gli attuali vice campioni d’Italia sono così riusciti ad accedere alla fase degli ottavi di finale di questa massima competizione europea con addirittura un turno d’anticipo. Il tutto, uscendone imbattuti dal doppio confronto avuto col Barcellona e mettendo ‘al tappeto’ il Viktoria Plzen proprio nella giornata di ieri con un sonoro 4-0 (oltre che nel match d’andata chiaramente). Un traguardo senz’alcun dubbio fin troppo importante per tutta l’Inter, ma che ha ancor di più dell’incredibile, sia per quanto accaduto in questa competizione che soprattutto al didentro del campionato.

Inzaghi si è oramai preso l’Inter: quattro sconfitte e addirittura zero pareggi. Il dato sorprendente

Simone Inzaghi ©LaPresse

A far clamore oltre alle 4 sconfitte rimediate in campionato, sono senz’alcun ombra di dubbio anche gli 0 pareggi ottenuti sino a questo momento. Un dato più che sorprendente e tutt’altro che scontato. I nerazzurri infatti, in questa Serie A, sono stati in grado di far registrare 0 pareggi in addirittura 11 gare. Situazione alquanto diversa – seppur minimamente – in Champions League, dove c’è stato un solo finale in parità, precisamente contro il Barcellona al ‘Camp Nou’ (il che vuol dire 1 solo pareggio in 16 gare complessive). In sostanza, quest’Inter ha dato l’impressione di volere tutto o niente. In virtù di cronaca però, questa cosa del passaggio del turno – oltre che codesto dato, a tratti ‘spiazzante’ – potrebbero dare ora nuova linfa ai nerazzurri, sia per quanto riguarda il prosieguo del loro campionato che per tutto il resto del proprio percorso europeo.