Suning se ne va: ora c’è l’annuncio UFFICIALE

0
528

Zhang e l’Inter arrivati ormai difronte ad un bivio. C’è l’annuncio ufficiale. Tutto quello che c’è da sapere a proposito di questa situazione

Nonostante le numerose smentite giunte sino a questo momento, continuano a ‘incombere’ prepotentemente sulla proprietà nerazzurra alcune voci su un’eventuale cessione dell’Inter per l’appunto.

Zhang, Antonello e Marotta ©LaPresse

E’ ormai cosa nota a tutti che Steven Zhang e il fondo Suning, si ritrovino entrambi in una complicata situazione economica. Situazione che da qui, ha costretto l’Inter durante questi ultimi anni ad operare sul mercato in maniera tutt’altro che indifferente da come avrebbe voluto. Nonostante tutte le vicissitudini del caso però, Marotta e soci sono comunque riusciti ad ‘allestire’ una squadra con un enorme potenziale (che evidentemente non si è ancora riuscito a tirare del tutto fuori). In tutto ciò però, a tanti viene da chiedersi quale sarà il futuro societario della ‘Beneamata’, ed ecco che da qui emerge fuori un’importantissima novità che ha ben poco da far sorridere a Zhang e il resto della ‘truppa’ asiatica.

E’ UFFICIALE: c’è la chiusura del Suning Sports Group International Uk. Cosa accade ora

Steven Zhang ©LaPresse

Seppure Zhang e tutta l’Inter – come gran parte di altri importanti club europei, attenzione – si trovino in seria difficoltà economica, l’importante imprenditore cinese non vuole saperne minimamente di dire addio alla ‘Beneamata’ e, qualora dovesse farlo, tutto ciò che si augura, è di fare un passo indietro cedendo solamente una parte delle quote societarie (cosa che non accadrà mai e poi mai). ‘Perché tutto questo?’ – vi starete sicuramente domandando voi. Se non altro, per il semplice fatto che nessuno possa pensare – in via alternativa – di spendere tempo e denaro in un importante progetto senza avere pieno potere decisionale. Da qui però, la novità che emerge è quella riguardante la chiusura del Suning Sports Group International Uk nel giro di qualche mese, ossia della società di rappresentanza situata in territorio inglese – più precisamente a Londra – del gruppo di Nanchino e aperta esattamente 4 anni fa. Il relativo avviso è stato pubblicato infatti nello scorso 1° novembre. Attesi dunque nuovi ed ulteriori aggiornamenti sulla vicenda.