Doppio ribaltone: l’Inter sfata il tabù ‘rimonta’

0
19

L’Inter di Inzaghi è più viva di prima e c’è un dato che lo conferma direttamente. Ecco cos’è cambiato nelle ultime settimane

E’ giunto il tempo dei Mondiali, il che vuol dire che da qui e nei prossimi mesi ci sarà una lunghissima sosta per quanto riguarda il prosieguo dei campionati. Sarà infatti solamente nel prossimo 4 gennaio che la Serie A ripartirà nuovamente con la 16esima giornata.

Inter ©LaPresse

Non sono mancate le sorprese in quest’ultima settimana di campionato, dove tra l’altro sono state giocate addirittura 30 partite in soli 10 giorni. L’ultima giocatasi in quel dello scorso weekend però – vale a dire JuventusInter – ha lasciato totalmente spiazzati migliaia e migliaia di tifosi interisti a causa del risultato finale (2-0 in favore dei bianconeri). In tanti non si spieghino tutt’ora infatti come abbia fatto la squadra di Inzaghi a gettare al vento tutte quelle occasioni, consegnando poi di fatto la vittoria nelle mani della squadra di Max Allegri. Un risultato che ha nettamente deluso le aspettative della vigilia, ma che ha però scaturito una reazione all’interno del gruppo squadra dell’Inter e c’è addirittura un dato che lo conferma.

L’Inter batte l’Atalanta di Gasperini e si rilancia così in classifica: il tabù è ormai alle spalle

Inter ©LaPresse

2-3 in quel di Bergamo e tabù sfatato per quanto riguarda i ragazzi di Inzaghi. L’Inter infatti, in questo avvio iniziale di campionato – dove è riuscita a far registrare addirittura 5 sconfitte fin qui – non era mai stata in grado di ribaltare il risultato da una situazione di svantaggio, cosa che invece, dopo la batosta contro la Juventus, è riuscita a fare sia con il Bologna che contro l’Atalanta in particolar modo, ottenendo così la prima vittoria in uno scontro diretto. In attesa che la Serie A torni definitivamente – cosa che accadrà solamente nel prossimo 4 gennaio – Inzaghi e i suoi provano dunque a ripartire da punto e accapo. In che maniera? Limando indubbiamente alcune cose e provando ad imparare dai propri errori commessi sino a questo momento…e possiamo dire che i primi risultati si sono già visti.