Simeone e l’intreccio con Dimarco: scambio alla pari a gennaio

0
288

L’Atletico Madrid rischia di ‘inguaiare’ seriamente l’Inter. I nerazzurri provano ora a fare muro una volta per tutte. Tutto quello che c’è da saperne a riguardo

Dopo essersi ambientato una volta per tutte in pianta stabile nella squadra di Inzaghi, già dalla scorsa stagione per dipiù, Federico Dimarco resta senz’alcun ombra di dubbio una delle piacevoli sorprese di questa Inter.

Federico Dimarco ©LaPresse

Fatta eccezione per il rigore causato contro la Fiorentina infatti, l’esterno ‘Made in Italy’ è così riuscito ad imporsi al meglio anche in questa nuova annata (dove ha già raccolto 4 gol e 3 assist tra Nazionale e club). Dopo anni di prestiti trascorsi ‘qua e là’ infatti, Federico Dimarco è finalmente riuscito a ritagliarsi il proprio spazio nell’undici titolare di Simone Inzaghi, al punto che egli stesso sta continuando ad offrire sempre più prestazioni di buon livello. Per via di tutto ciò quindi, il classe ’97 potrebbe anche aver iniziato ad attirare su di sé l’attenzione di diversi club europei, tra cui il Barcellona. Da qui, resta dunque da dover tenere in considerazione l’ipotesi di un clamoroso intreccio di mercato.

Calciomercato Inter, Jordi Alba si allontana dal Barcellona: scambio alla pari in vista con Dimarco

Jordi Alba in azione ©LaPresse

Per via della usa età avanzata, Jordi Alba potrebbe anche finire per trasferirsi a gennaio all’Atletico Madrid, restando così non soltanto in terra spagnola, bensì liberando anche spazio a sinistra. In questi ultimi anni infatti, il Barcellona in primis ha già dimostrato di voler puntare su nuove giovani leve – quali appunto: Pedri, Gavi e Ferran Torres su tutti – per cui occhio ad un possibile tentativo – tramite intermediari chiaramente – per Dimarco (protagonista di una super stagione sin qui assieme all’Inter). Gli stessi agenti non a caso, potrebbero essere intenzionati ad intavolare una trattativa nella quale rientrerebbe una sorta di scambio alla pari con Franck Kessie (anche lui su una valutazione da 30 milioni).
Chiaramente, qualora questa proposta dovesse seriamente arrivare alla corte dell’Inter, gli stessi nerazzurri rigetterebbero immediatamente il tutto.