TV PLAY | La rivelazione di Viviano: “Che sbaglio lasciare l’Inter”

0
65

L’ex portiere nerazzurro, oggi al Karagumruk, racconta nella diretta streaming del noto canale Twitch i suoi trascorsi all’Inter e i “se” di un passato alternativo

Nella consueta trasmissione in live streaming del canale Twitch ‘TvPlay’, per conto di ‘calciomercato.it’, è intervenuto come ospite speciale l’ex portiere nerazzurro Emiliano Viviano – chiamato dal Bologna per una sola stagione, nel 2011.

Emiliano Viviano in diretta su TvPlay (credits: calciomercato.it)

Il portiere ha parlato dei suoi trascorsi con la maglia nerazzurra (con la quale non ha mai esordito per infortunio, ndr) e di quel che sarebbe potuto accadere se non avesse lasciato Milano al termine della stagione, per sposare la proposta del Palermo sotto autorizzazione del Genoa, club detentore dell’altra metà del cartellino.

“È accaduto tutto per mia volontà. Prima ho giocato a Bologna, poi ho funto da vice Buffon nel Mondiale del 2010. Poi sono arrivato all’Inter, ma in porta c’era Julio Cesar che era il più forte del mondo dopo aver vinto il Triplete. Io però avevo tutto il desiderio di giocare e l’Inter stessa contava su di me, ma forse ho fatto male le mie valutazioni: pensavo che a loro servisse soltanto un buon secondo portiere. Poi però dopo la parentesi al Palermo sono andato alla Fiorentina e loro hanno preso Handanovic“, ha raccontato Viviano.

Viviano senza rimpianti, ma se potesse tornerebbe indietro

Emiliano Viviano ©LaPresse

Branca (in quegli anni ex responsabile dell’area tecnica dell’Inter, ndr) mi ha rimproverato questo quando ho pranzato con lui. Non ho grandi rimpianti, del resto se fossi rimasto non sarei andato poi alla Sampdoria che ancora oggi è una piazza che stimo. Ma forse ciò che non avrei fatto era spingere ad andar via a gennaio dopo l’infortunio al crociato. Subito dopo, infatti, Julio Cesar è andato via”, ha poi concluso l’ex portiere nerazzurro.