Operazione al ginocchio e tre mesi di stop: ora l’Inter ‘trema’

0
385

Infortunio al giocatore e ora il club deve obbligatoriamente correre ai ripari. Le ultime

Simone Inzaghi ©LaPresse

Il Brasile, già dato come favorito di questo mondiale in Qatar, non sta facendo nulla per far cambiare idea a scommettitori e tifosi e, dopo la netta vittoria contro la Corea del Sud demolita nei primi 45 minuti di gioco mostrando un calcio spettacolare, sembra sempre più lanciato verso la sua sesta affermazione.
Tutto questo nonostante la rosa di Tite sia stata privata causa infortunio di due pedine importanti come Alex Telles e Gabriel Jesus entrambi infortunatesi durante la gara dell’ultima giornata del girone persa 1-0 contro il Camerun.

Ma se le due defezioni non sembrano preoccupare più di tanto l’allenatore e la Nazionale brasiliana, che si sta preparando per la gara dei quarti di finale contro i vice campioni del Mondo della Croazia, in vista della ripresa della Premier League in casa Arsenal stanno iniziando seriamente a pensare se andare su un possibile sostituto.

L’attaccante brasiliano infatti si è procurato un serio infortunio al ginocchio che lo costringerà ad operarsi e a rimanere fermo almeno fino a marzo. La formazione londinese sta disputando un grandissimo campionato e, mai come quest’anno potrebbe tornare a vincere il titolo, come non accadeva dalla stagione 2003/04 ultima volta che la formazione londinese, allora allenata da Arsene Wenger, riusciva in questa impresa. E’ molto probabile che la società a gennaio si butti sul mercato e possa anche bussare a qualche formazione di serie A.
Un giocatore che potrebbe interessare ai ‘Gunners’ e che conosce molto bene la Premier League è Tammy Abraham, che in questo inizio di campionato non ha fatto benissimo e che tornerebbe volentieri in patria dove aveva giocato nel Chelsea. Naturalmente dipenderà sia dall’offerta che arriverà alla Roma sia dal nulla osta di José Mourinho a lasciare partire un attaccante che comunque è molto utile per il tipo di gioco che ama fare l’ex allenatore dell’Inter del ‘Triplete’.

Un altro nome, ma appare più un sogno o una chimera quasi irraggiungibile è quello di Lautaro Martinez, che la società nerazzurra valuta non meno di 80 milioni di euro e che naturalmente considera incedibile nel mercato di gennaio, visto poi la difficoltà a trovare un valido sostituto all’altezza e in così breve tempo. E’ vero la società nerazzurra è su Thuram ma difficilmente i tifosi vedrebbero di buon occhio la sostituzione dell’attaccante argentino con il calciatore del Borussia M’Gladbach.

Questi infortuni comunque, riapriranno le solite polemiche sui danni che fanno le nazionali di calcio ai tanti club durante i periodi in cui i giocatori sono impegnati con le medesime e che spesso possono anche cambiare l’esito della stagione di qualche squadra, che si vede privare proprio nel momento clou della stagione di un calciatore difficilmente sostituibile.