Calciomercato, tutti venduti: bottino Inter da 60 milioni di euro

0
50

La strategia nerazzurra da applicare entro il prossimo giugno per migliorare i bilanci passa da almeno una cessione pesante ed altre minori

L’Inter ha attraversato gli ultimi anni di gestione Zhang con una grave perdita dal punto di vista economico, tracciando un solco profondo tra quel che poteva essere ancora investito sul mercato e quel che invece andava necessariamente risparmiato. Se non addirittura recuperato.

Steven Zhang ©LaPresse

Per poter evitare che gli strascichi del passato potessero ricadere anche sulle prestazioni e la competitività sia in campionato che nelle coppe, la dirigenza ha dunque ideato una strategia gestionale molto precisa cavalcando l’onda della sostenibilità. Cessioni importanti, come Lukaku ed Hakimi, sono state il motore del meccanismo. Nella passata stagione, quindi, Marotta e Ausilio hanno preferito rimpiazzi più economici e di esperienza per raggiungere ugualmente obiettivi ambiziosi. E ci sono riusciti. In questa stagione si è tentato di ripetersi ancora, ma sarà la prossima estate quella decisiva: sul piatto l’Inter potrebbe mettere diversi profili di punta e tentare di creare le condizioni per generare utili pari a circa 60 milioni di euro.

Calciomercato, da Dumfies a Skriniar: l’Inter deve recuperare milioni

Qualche piccolo movimento di mercato potrebbe avvenire però già nella imminente sessione invernale.

Dumfries in partenza, cessioni Inter
Denzel Dumfries ©LaPresse

Zhang avrebbe escluso, secondo Tuttosport, la possibilità di apertura ad un prestito di Denzel Dumfries con eventuale opzione di riscatto in futuro per il club acquirente. In ogni caso il suo cartellino resta quello principale per la cessione, sulla scia di quanto di buono mostrato nel corso del Campionato del Mondo di Qatar 2022 con la Nazionale dei Paesi Bassi. Su di lui ci sarebbe il forte interesse del Chelsea di Potter, desideroso di trovare un rimpiazzo prestante lungo la corsia esterna destra che possa fungere da collante difensivo e da treno offensivo.

A seguire, il secondo in lista d’attesa è Milan Skriniar. Il centrale slovacco è in trattativa con i suoi agenti per il rinnovo di contratto, ma in caso di fumata nera Marotta non porta permettersi il lusso di lasciarlo partire a parametro zero la prossima estate. Nel corso della settimana entrante, in ogni caso, ci dovrebbe essere l’incontro decisivo con il suo procuratore.

Non solo big, l’Inter apre alle cessioni minori

A questi due big potrebbero accompagnare anche altre cessioni minori tra cui quelle di Facundo Colidio, in prestito al Tigre fino alla prossima estate, Lazaro ed Agoumé.

Mulattieri obiettivo in Serie A
Samuele Mulattieri ©LaPresse

Difficilmente la dirigenza nerazzurra vorrà privarsi di Martin Satriano, rientrante nei progetti del futuro. Uno tra Mulattieri e Fabbian, entrambi protagonisti in Serie B, potrebbero infine approdare in Serie A. Quanto a Sensi, invece, si aspetta che il Monza faccia la propria mossa. In caso contrario è lecito pensare che l’Inter possa accontentarsi di lasciarlo partire a prezzo scontato verso una realtà meno prestigiosa del campionato italiano.