Anche l’Inter sogna Haaland: l’annuncio apre le porte della Serie A

0
38

Il club nerazzurro non ha mai smesso di apprezzare le gesta del fuoriclasse norvegese, ecco le parole che trasudano tutta la sua ambizione

La Nazionale delle Norvegia è stata una della poche fornaci di talenti europei a non aver preso parte al Campionato del Mondo di Qatar 2022 per mancata qualificazione, al pari di quella azzurra di Roberto Mancini. Ciò non toglie però che non sia stata degna di conquistarsi l’apprezzamento degli appassionati per la quantità di profili, tutti estremamente giovani e di prospettiva, che oggi tappezzano alcuni dei più prestigiosi scenari calcistici dell’intero continente.

Haaland esulta, sogno Inter
Erling Haaland ©LaPresse

Basti pensare a Martin Odegaard, lanciato dal Real Madrid con poca convinzione e poi fatto maturare dall’Arsenal sotto la guida di Arteta – per il quale è oggi addirittura capitano – ma soprattutto il vero mattatore delle difese avversarie: l’inarrestabile Erling Haaland.

Le gesta del poderoso centravanti sono note a tutti e le sue qualità sono indiscusse anche tra chi non apprezza il suo modo di giocare. Certo non si tratta di una gazzella leggiadra che riesce a danzare sul pallone come Cristiano Ronaldo, Neymar o Messi, ma il suo fiuto del gol è davvero ineguagliabile. Esploso tra le file del Borussia Dortmund, Haaland è stato acquistato dal Manchester City nella passata sessione di mercato e ad oggi vanta 18 reti in 13 presenze, contornate da 3 assist. Una vera e propria macchina da gol.

Calciomercato, Haaland conta i secondi: ha voglia di vincere

Nella sua testa frulla il solo pensiero di vincere quanti più trofei possibile, sulla scia degli altri campioni di una generazione ormai ‘calante’. E con Guardiola a guidarlo come tecnico questo desiderio è qualcosa di molto concreto.

Haaland countdown, sogno Inter
Erling Haaland ©LaPresse

Il papà Alf Inge non ha il minimo dubbio: “Erling potrebbe restare al City almeno per quindici anni perché si trova bene, parliamo di un grandissimo club. Ma la mia impressione è che voglia vincere di tutto anche negli altri grandi campionati europei“. Questo dettaglio, per nulla irrilevante, lascia aperte le porte della Serie A: “In Germania è stato due anni e mezzo, non escludo che possa capitare lo stesso con l’Inghilterra in futuro. Potrebbe andare in Italia, Spagna o Francia. Non c’è nulla di stabilito, tutto è possibile“, ha quindi concluso Haaland senior.

Dunque le speranze dell’Inter, grande sognatrice delle prestazioni del giovane centravanti norvegese, saranno le ultime a morire. Ma facendo i conti con la dura realtà, questo potrebbe restare soltanto un sogno. Il motivo principale, senza considerare quelli secondari? I costi dell’operazione. Si parla di cifre che sforerebbero i 200 milioni di euro, ma ha ancora 22 anni. Cosa potrebbe accadere a 25? Gli interrogativi sono troppi, il futuro incerto. Ma secondo Alf Inge, non si può mai sapere.