UFFICIALE la firma di Kean: Inter, ecco cosa succede

0
38

Il centravanti sta incalzando in campionato con prestazioni sempre più convincenti e ha raggiunto un nuovo accordo. Scenario nerazzurro all’orizzonte

La passata stagione non è stata delle più fruttuose dal punto di vista dei risultati personali e di squadra tra le file della Juventus, ma quel che ha dimostrato finora in campionato ha contribuito ad una totale rivalutazione delle sue qualità come vice Vlahovic. Moise Kean è oggi un elemento importante, Allegri ne è consapevole.

Kean cambia agente
Moise Kean ©LaPresse

Il ventiduenne azzurro ha infatti messo a segno una serie di reti importantissime che hanno segnato il momento di ripresa del sodalizio bianconero dopo l’inizio titubante nelle prime battute autunnali. La prossima estate scatterà l’obbligo di riscatto dall’Everton e non può che rappresentare un ottimo affare per l’intero ambiente, considerato che la costanza sottorete del bomber serbo è calata nettamente rispetto al passato.

Intanto, Kean può dirsi felice di aver sottoscritto un nuovo accordo con la World Soccer Agency a cui appartiene Alessandro Lucci. Si tratta di un addio, invece, a Rafaela Pimenta che aveva ereditato l’impero del compianto Mino Raiola. “Diamo il nostro migliore benvenuto nella famiglia della World Soccer Agency a Moise Kean, attaccante classe 2000 della Nazionale Italiana e della Juventus, si legge nel comunicato ufficiale.

Calciomercato, Kean idea Inter a giugno

Proprio grazie a Lucci, gestore degli affari di Alessandro Bastoni, Kean potrebbe essere proposto all’Inter al fine di raggiungere obiettivi di interesse comune. Va infatti ricordato che la dirigenza capeggiata da Marotta e Ausilio conserva ottimi rapporti lavorativi con il superagente.

Kean idea Inter
Moise Kean ©LaPresse

Da un lato, infatti, il centravanti azzurro ha voglia di mettersi ancor più in mostra senza essere l’ombra di qualcun altro come già accaduto sia all’Everton che alla Juventus. Dall’altro, invece, il club nerazzurro potrebbe avere la necessità di rimpiazzare Romelu Lukaku nel caso in cui non dovesse andare a buon fine la trattativa di prolungamento del prestito dal Chelsea. Ma in ogni caso, ci potrebbe essere il rischio di perdere anche Edin Dzeko nonostante il bosniaco abbia espresso tutto il suo desiderio di restare in nerazzurro.

Diverso, invece, è il discorso per le posizioni di Lautaro Martinez e Joaquin Correa. I due argentini hanno caratteristiche di gioco nettamente diverse da Kean e dunque non potrebbero essere presi in considerazione in una eventuale analisi di mercato. Le volontà della dirigenza nerazzurra sembrerebbero essere comunque lontane dal trattare un profilo simile la prossima estate.