Calciomercato Inter, colpo da 40 milioni: “Ha le stimmate del leader”

0
11

Indicato come uno dei papabili sostituti di Milan Skriniar per la difesa dell’Inter, il calciatore è stato vestito con la stoffa del campione. Servono tanti milioni e una buona dose di perseveranza

L’Inter conserva la sottile speranza di concludere positivamente la trattativa di rinnovo di contratto di Milan Skriniar nei prossimi giorni, subito dopo la disputa del match di Supercoppa Italiana contro il Milan in programma mercoledì 18 gennaio.

Skriniar a zero, ecco Scalvini
Milan Skriniar ©LaPresse

Nel recente passato qualche difficoltà ha frenato i dialoghi tra le parti, lasciando dunque aperte tutte le porte di una possibile cessione a parametro zero la prossima estate. Una circostanza da evitare a qualunque costo, come logico pensare, per via dell’ingente somma di denaro legata al valore del cartellino del calciatore che andrebbe persa nel vento. Eppure la dirigenza nerazzurra ha messo in conto anche questo. La lista di potenziali sostituti è già molto lunga e spazia da profili di spessore del panorama internazionale a elementi in uscita dai rispettivi club a costo zero esattamente come accadrebbe per il centrale slovacco. Quel che però stuzzica l’Inter su larga scala è il profilo di uno dei giovani talenti più promettenti dell’intero scenario di Serie A. Un difensore prestante, ma anche molto atletico e slanciato che ricorda le linee di Alessandro Bastoni. Quest’ultimo, fra l’altro, sua fonte di ispirazione per un passato nelle giovanili dell’Atalanta.

Calciomercato Inter, Scalvini obiettivo numero uno

Nell’ultima uscita ufficiale di campionato con la Salernitana da cui è uscito vittorioso assieme ai suoi compagni di squadra con otto reti all’attivo, Giorgio Scalvini ha dato sfoggio di tutta la sua qualità difensiva dimostrando ancora una volta grande attenzione ai dettagli e una buona dose di costanza in termini di prestazioni spalmate nel tempo. In più ha segnato, in quella stessa circostanza, la sua personalissima seconda rete stagionale dopo quella registrata lo scorso settembre contro la Roma.

Scalvini erede di Skriniar
Giorgio Scalvini ©LaPresse

Oggi le attenzioni sono tutte su di lui, specialmente quelle dell’Inter e di Simone Inzaghi. “È bello essere accostato alle big del nostro campionato ma sono concentrato al massimo sull’Atalanta, conto di fare bene qui il mio lavoro. Il mio modello è sempre stato Thiago Silva, ma mi piace molto anche lo stile di Bastoni“, ha dichiarato il difensore ai margini dell’incontro. Al momento, dunque, ringrazia e tira dritto per la sua strada. Chissà se a fine stagione s’incontrerà con quella nerazzurra. Per la dirigenza capitanata da Giuseppe Marotta ci sarà da faticare non poco, soprattutto per via dell’ingente costo del cartellino oggi valutato intorno ai 40 milioni di euro. Si cercano soluzioni, anche inserendo contropartite del calibro di Giovanni Fabbian oggi in prestito alla Reggina, ma molto dipenderà anche dalle volontà del tecnico dei bergamaschi, Gian Piero Gasperini. Quest’ultimo, anch’egli intervistato nel post-partita, ha dato conferme sull’importanza di Scalvini nei suoi schemi di gioco anche in futuro: “Lui, come altri con cui ho avuto il piacere di lavorare, sono la mia fortuna più grande. Sta crescendo in modo straordinario. Ha tutte le giuste qualità, comprese le stimmate da leader competitivo nonostante la giovane età. Credo che diventerà un giocatore fondamentale, anche in chiave Nazionale“.