Operazione in stile Lukaku: “Sforzo di Zhang per chiudere”

I 40 e più milioni pronti per prendere Lukaku, puff, sembrano svaniti: senza uno sforzo da parte di Zhang non sarà mai possibile chiudere per Balogun

Per prendere Balogun e dare all’Inter un nuovo attaccante servirebbe innanzitutto uno sforzo da parte di Steven Zhang. È quello che scrive anche TuttoSport, analizzando la complicata trattativa con l’Arsenal. Qual è il vero piano dei nerazzurri? Plausibile che si siano lasciati soffiare Scamacca, senza prendersela o reagire, poiché puntavano su tutt’altro obiettivo? Il tempo stringe, e Inzaghi è ancora senza un attaccante.

Serve lo sforzo di Zhang per Balogun
Zhang (LaPresse) – interlive.it

Per convincere i Gunners servono 35-40 milioni. La società nerazzurra ci ha riflettuto su per parecchio tempo, valutando le varie opzioni di mercato. Ora, però, sembra che il nome di Balogun sia rimasto l’unico di un certo livello ancora praticabile. Necessario appunto un definitivo sforzo di Zhang: lo stesso sforzo che il presidente sembrava pronto a fare per prendere Lukaku.

Proprio Lukaku ha incasinato l’estate dei dirigenti nerazzurri. Tirandosi indietro sul più bello, il belga ha rovintato tutti i piani di mercato del club nerazzurro. Ne pagherà in prima persona le conseguenze? Chi può dirlo… Anche Scamacca non ha rispettato quelle che sembravano le aspettative in lui riposte da Ausilio e Marotta.

E così, un po’ disorientata da questi fallimenti, la dirigenza dell’Inter ha rallentato per ponderare con opportuna calma sul da farsi. I dubbi ci sono ancora: Balogun è la migliore opzione possibile per l’attacco, ma costa troppo. In ogni caso, l’Inter ha riallacciato dei contatti ufficiali con l’Arsenal dopo i vaghi e timidi sondaggi andati in scena delle scorse settimane.

Balogun impossibile senza uno sforzo da parte di Zhang

Intanto si studia anche le varie possibilità alternative. Piace Taremi del Porto. Ma i lusitani non lo libererebbe per meno di 30 milioni. Anche qui, un prezzo troppo alto per un giocatore che andrà in scadenza a giugno 2024. Si è parlato allora di prendere Zapata, per dare a Inzaghi la punta fisica che chiede. Un raddoppio, in pratica. Visto che il colombiano, in ogni caso, non sarebbe alternativo all’americano o all’iraniano, ma un elemento complementare.

Inzaghi pronto ad accogliere Balogun?
Balogun (LaPresse) – interlive.it

E accanto al cinghialone Zapata, attenzione all’ex: l’Inter potrebbe anche chiamare il Bologna per chiedere il prezzo di Arnautovic. Magari si potrebbe andare prima su uno dei due colossi (Zapata o Arnautovic), e poi, dopo la vendita di Correa, buttarsi su Balogun.

Resta da capire perché Zhang non abbia ancora tirato fuori quei 40 milioni che voleva versare al Chelsea per Lukaku. Può darsi dipenda dai problemi connessi ai debiti con il fondo Oaktree Capital. Non nascondiamoci: sono preoccupazioni che stanno limitando l’Inter nelle operazioni di calciomercato. Anche a livello pratico, senza soluzioni fantasiose e messe coraggiose, è quasi impossibile spendere senza ripercussioni sul bilancio.

Non è difficile figurarsi la situazione del presidente nerazzurro. A Zhang serve tempo prima di poter rifinanziare il debito con Oaktree. La corsa impazzita dei tassi non aiuta i piani del cinese, che intanto potrebbe aver sondato altri grandi credit fund. Si cercano insomma 40 milioni per Balogun mentre sul tavolo preoccupa una manovra da 400 milioni.

La proprietà prende ancora tempo

Il presidente temporeggia. Ora come ora non può permettersi di avviare le negoziazioni per provare a rifinanziare il debito da 275 milioni, firmato nel maggio del 2021 con il private equity californiano Oaktree. Ma l’esposizione debitoria con interessi al 12% va saldata a scadenza nel maggio del prossimo anno. Una parte di quei soldi, finiti nelle holding lussemburghesi che controllano l’Inter, sono poi stati dirottati effettivamente sul club, per garantirne gli investimenti e la gestione operativa. L’altra parte non si sa…

Zapata proposto all'Inter
Duvan Zapata (LaPresse) – interlive.it

Secondo alcune indiscrezioni, Zhang vorrebbe aspettare ancora qualche mese prima di iniziare la fase di contrattazioni per il rifinanziamento. Spera probabilmente che i mercati si stabilizzino e che i tassi d’interesse diventino più gestibili. Gli interisti, indifferenti ai grossi guai del China Boy, gli chiedono di concentrarsi sul mercato e di tirare fuori un po’ di quattrini per prendere Balogun.

Niente da fare. Anche in questo caso bisogna aspettare. Per ora Inzaghi deve accontentarsi di Lautaro e Thuram, e di Correa. Per aggiudicarsi il talento americano dell’Arsenal servono almeno 35 milioni.  A tal proposito TuttoSport si chiede se: “Zhang autorizzerà mai un’operazione in stile Lukaku?“.

Per Big Rom, il presidente cinese aveva dato l’ok a un esborso da 40 milioni totali più l’ingaggio. Per Balogun si è esposto fino a 30. Ma con soli 30 milioni non si va da nessuna parte. Si è capito grazie al Monaco, che si è mosso per lo statunitense offrendo proprio 30 milioni di euro. Offerta rifiutata dai Gunners.

Impostazioni privacy