Niente Inter, il gigante mancino sceglie il Napoli

Il Napoli ha preso un nuovo difensore: perso Danso, i partenopei si sono consolati con un gigante mancino già valutato dall’Inter

Un giovane mancino per De Laurentiis. Un nome apparentemente sbucato fuori dal nulla. In realtà il forte e promettente brasiliano potrebbe essere stato proposto anche all’Inter già prima di finire nel mirino del Napoli. Non uno sconosciuto, quindi… Il ragazzo è stato forse valutato da Ausilio e, di certo, a lungo seguito dalla Roma. Alto, potente e bravo con i piedi, mancino e dal carattere tosto. Sarà pronto per la Serie A?

De Laurentiis trova l'erede di Kim
De Laurentiis (LaPresse) – interlive.it

Il gigante brasiliano giocarà in difesa per il Napoli, sostituendo Kim. Ovviamente, i partenopei sperano di aver portato a termine un altro acquisto di prospettiva. Sarebbe il primo colpo à la Giuntoli dopo l’addio, non indolore, di Giuntoli, passato alla Juventus dopo aver contribuito in maniera determinante ai successi degli azzurri.

Il classe 2001 è stato un pilastro del Bragantino. Si chiama Natan Bernardo de Souza. Ed è stato preso in considerazione dal Napoli solo dopo che è fallito il colpo Danso: il primo obiettivo dei partenopei per trovare un erede di Kim. Il trasferimento dal Red Bull Bragantino al Napoli si è articolato su una base per l’intesa intorno ai 10 milioni di euro totali. I dialoghi tra i due club sono stati subito positivi e in maniera spedita si è arrivati alla firma.

Anche l’Inter avrebbe dunque potuto valutare il prospetto per aggiungere un sesto difensore al reparto arretrato. Ma 10 milioni sono una cifra troppo alta per le possibilità oggettive del mercato nerazzurro. Inoltre, pare che il giocatore non corrispondesse alle esigenze tecniche di Inzaghi.

Napoli: arriva Natan, il gigante mancino

In poche ore gli uomini del Napoli sono stati bravi a raggiungere l’accordo con il centrale brasiliano classe 2001, e poi a perfezionare l’operazione per farlo arrivare prima possibile in Italia. Garcia aveva estremo bisogno di un nuovo centrale. E il brasiliano se la gioca per candidarsi subito per un ruolo da titolare. Altrinenti bisognerà riesumare il caro Juan Jesus.

Dei 10 milioni versati dal Napoli per prendere Natan, il 12% è finito al Flamenco e un altro 18% circa al Porto Vitoria. Il gigante mancino brasiliano, come spiegato, potrebbe essere stato offerto dai suoi procuratori anche all’Inter, che però ha preferito puntare su Bisseck.

Non si è ancora capito cosa cerchino i nerazzurri. Vogliono un braccetto destro? L’impressione è che se avessero avuto bisogno di un mancino come sostituto di Bastoni avrebbero controriscattato Pirola dalla Salernitana.

Il canterano nerazzurro ha infatti dimostrato di reggere egregiamente il peso della Serie A e di essere un giovane di personalità. Ma pare che il ragazzo soddisfatto così. È contento di continuare a Salerno, dove oltre a poter godere di continuità può anche continuare a crescere in un ambiente non eccessivamente logorante.

Gli obiettivi nerazzurri per la difesa

Napoli e Inter hanno cercato più volte nei mesi primaverili ed estivi gli stessi difensori. Tutti e due i club hanno seguito a lungo Scalvini. Poi hanno messo nel mirino Danso e Djaló. Il primo sembrava più vicino agli azzurri, il secondo ai nerazzurri.

Natan: gigante brasiliano per il Napoli
Natan (YouTube) – interlive.it

Con Natan, il Napoli ha risolto il suo problema in difesa, puntando su un elemento promettente. Gli interisti hanno ancora bisogno di completare il reparto. E già c’è qualcuno che rimpiange il modo in cui il club si è separato da D’Ambrosio, ora al Monza: il difensore di Caivano, probabilmente, avrebbe potuto garantire ai nerazzurri quantità e impegno.

Resta sempre in corsa Djaló, in fase di recupero dopo il grave infortunio al ginocchio. Il portoghese ex Milan piace ancora e oggi viene seguito come un’opzione a basso costo per gennaio oppure per giugno, quando sarebbe ingaggiabile a costo zero, vista la scadenza del contratto.

Impostazioni privacy