L’Inter gli ha chiuso le porte: 15 milioni, risposta immediata sul campo

I nerazzurri, a lungo andare, hanno deciso di tirarsi indietro dal seguente affare. A questo punto c’è il rischio che Marotta e Ausilio si stiano mordendo le mani

In questa finestra di calciomercato estiva, non ancora volta al termine aggiungeremmo, l’Inter ha già concluso innumerevoli operazioni in entrata. La maggior parte di queste fanno ben sperare.

Marotta, Ausilio e Antonello (LaPresse) – interlive.it

Gli arrivi di Sommer, Audero, Cuadrado, Frattesi, Thuram – ma anche dello stesso Bisseck in fin dei conti – hanno, infatti, permesso alla rosa messa a disposizione di Inzaghi di impreziosirsi ancor di più. Ciò non toglie, però, il fatto che i nerazzurri siano tutt’ora alla ricerca di un nuovo centrale di difesa e di un altro attaccante.

Andando a ritroso, vengono alla mente i nomi di Morata, Balogun per il reparto avanzato nerazzurro, oltre ai più recenti. Vale a dire quelli di Taremi, Beto e Arnautovic. Non è assolutamente da escludere, però, anche lo stesso Retegui: profilo che la ‘Beneamata’ ha monitorato per un bel po’ di tempo e poi mollato a distanza di qualche mese. Retegui che è poi passato al Genoa in questa finestra di calciomercato estiva.

Già una doppietta per Retegui col Genoa: rimpianto in vista per i nerazzurri?

Mateo Retegui, come già anticipato, è uno di quei profili che l’Inter ha posto sotto la propria lente d’ingrandimento per diverso tempo.

Rimpianto Retegui per l'Inter?
Mateo Retegui (LaPresse) – interlive.it

I nerazzurri lo hanno a lungo inseguito osservandolo, inoltre, un po’ più da vicino dopo che lo stesso Roberto Mancini, attuale CT della Nazionale Italiana di calcio, lo ha convocato ai propri ordini. Qualcosa è, però, poi cambiata.

Dopo un’attenta serie di valutazioni, l’Inter ha deciso che non fosse il caso di affondare il colpo in quanto non convinta pienamente dalle qualità del classe ’99.

L’intera dirigenza della ‘Beneamata’ lo ha, infatti, considerato non all’altezza della situazione mollandolo poi tutto d’un tratto.

Dopo le 2 reti messe a segno in appena 3 presenze in Nazionale, però, recentemente sono arrivate anche le prime due gioie in gara ufficiale con indosso la sua nuova casacca. E’ stato, infatti, in occasione di Genoa-Modena dello scorso 11 agosto che il bomber argentino ha risposto presente, sin da subito, realizzando una splendida doppietta.

In tutto questo, magari, potrebbe anche aver ragione l’Inter ma, ciò che è certo al momento, è il fatto che il ‘Grifone’, con appena 15 milioni di euro, si è assicurata probabilmente uno dei migliori ‘rapaci d’area’ in circolazione. Rischio rimpianto in arrivo per Marotta e Ausilio?

Impostazioni privacy