Verratti-Inter, tentativo clamoroso: i dettagli

Il Medioriente si è innamorato di Marco Verratti: il regista abruzzese sembra sempre più lontano dal PSG, mentre spunta fuori il retroscena su un tentativo per accostarlo all’Inter

Sembra che il Galatasaray abbia voglia di chiudere un altro grande colpo a effetto. La società di Istanbul avrebbe bussato di nuovo alla porta del PSG per chiedere informazioni su Marco Verratti. Il regista italiano potrebbe quindi raggiungere presto Mauro Icardi e Hakim Ziyech. La formula presentata dai turchi verte su un prestito con obbligo condizionato e percentuale sulla futura rivendita. Nelle ultime ore, però, i qatarioti dell’Al-Arabi avrebbero superato i turchi raggiungendo un accordo col PSG.

Verratti verso il Galatasaray
Marco Verratti (LaPresse) – interlive.it

A inizio estate, il PSG, nella fattispecie Campos, potrebbe aver offerto Verratti anche alle big di Serie A. In pratica, sembra che la storia d’amore fra i parigini e l’abruzzese sia finita davvero male. I tifosi francesi lo accusano di scarso impegno, Luis Enrique lo ha già messo ai margini, la dirigenza lo vede come un elemento troppo costoso e poco utile in rosa. Qualcuno ha parlato anche di un clamoroso tentativo di portare Verratti all’Inter.

Un nome del genere, visti i costi, l’età e le pretese d’ingaggio, non è mai rientrato nei piani dei nerazzurri. Il PSG, d’altra parte, apre alla cessione di Verratti proprio perché considera lo considera ormai un giocatore sul viale del tramonto. E sul profilo, al momento, non c’è alcun club europeo. Lo vogliono in Arabia in Qatar e in Turchia.

Luis Enrique ha già escluso il centrocampista italiano varie volte: per la terza volta consecutiva Verratti non è entrato nella lista dei convocati. Ha saltato i match con il Lorient, il Tolosa e il Lens. I media francesi, intanto, continuano a denunciare i comportamenti “poco consoni” dell’italiano.

Verratti all’Inter: tentativo impossibile

I giornalisti lo descrivono come un calciatore che non ha più interesse ad allenarsi, fuori forma e impegnato soprattutto nella vita notturna e a girare costosi ristoranti. “Passa il suo tempo alle feste, a bere e a fumare. Sono cose che ledono l’immagine del club“, ha dichiarato nei giorni scorsi Jerome Rothen, ex calciatore di Monaco e PSG.

Verratti verso il Galatasaray
Verratti con la maglia della Nazionale (LaPresse) – interlive.it

L’unico che sembra voler difendere Verratti è il presidente Nasser al-Khelaifi, uno che finora ha stravisto per il centrocampista italiano. Di fatti, il presidente del PSG ha già respinto gli approcci tentati dall’al-Hilal e l’al-Ahli. Per meno di 60 milioni, al-Khelaifi non vuol cedere Verratti.

Intanto dalla Turchia, i media parlano di un possibile assalto da parte del Galatasaray. I rapporti tra Galatasaray e PSG sono ottimi. I due club sono riusciti ad accordarsi agilmente per il trasferimento di Icardi e potrebbero ripetere un’operazione simile per il trasferimento di Verratti.

Considerando l’oneroso stipendio percepito dal giocatore (12 milioni di euro netti), i turchi potrebbero prendere il centrocampista solo se il PSG dovesse partecipare al pagamento dell’ingaggio. La destinazione, a quanto pare, non dispiacerebbe all’italiano (il Galatasaray giocherà in Champions). E al PSG la formula del prestito con obbligo di riscatto condizionato andrebbe bene.

Nervosismo a Riad: cos’è successo all’ex Serie A

Al momento, considerato anche l’evolversi dei dialoghi fra i due club, il Galatasaray è in pole per l’ingaggio di Verratti in questo calciomercato. Nonostante tutto, il PSG preferirebbe vendere il ragazzo a titolo definitivo. In questo senso non è possibile escludere la pista saudita. Presto l’al-Hilal potrebbe rifarsi sotto. Marco, ovviamente, preferirebbe rimanere in Europa. E tra Istanbul e Riad parrebbe più orientato a trasferirsi nella prima città.

In Arabia Saudita ci sono i soldi e ci sono anche i campioni. Ma non tutto è così bello, evidentemente, per i calciatori che hanno deciso di sposare la nuova avventura araba. Lo testimonia per esempio il nervosismo di Milinkovic-Savic.

Sul web tuti parlano del gesto inconsulto con cui il serbo ex Lazio, a venti minuti dal 90′, ha reagito a un un fallo subito. L’inizio di stagione per Milinkovic all’al-Hilal è stato tutt’altro che positivo.

Impostazioni privacy