Marotta ha battuto la Juve: nuovo colpo a zero dell’Inter

La Juve sembra già essersi ritirata dalla corsa al parametro zero: Beppe Marotta ha avuto la meglio su Giuntoli

Proseguono i contatti tra i dirigenti dell’Inter e l’entourage di Tiago Djaló del Lille. Il difensore è in scadenza a giugno e non sembra affatto disposto a rinnovare con il club francese: da due anni, ormai, il ragazzo aspetta l’Inter. Beppe Marotta è convinto di essere in vantaggio su chiunque, e sembra che anche la Juve sia ormai conscia dell’impossibilità di trattare Djaló: il difensore ha le idee chiare sul proprio futuro.

Inter, Marotta si prende Djalo: Juve ko
Marotta batte la Juve sul mercato – interlive.it

L’unico vero pericolo, a questo punto, potrebbe essere rappresentato dal Lille che, giustamente, potrebbe anche decidere di provare a cederlo a gennaio. A ogni modo, l’Inter si sente sempre più forte sul giovane difensore. Pare che Marotta abbia già sistemato tutto in vista di un accordo ufficiale da firmare già a inizio 2024 per il trasferimento a zero a giugno.

Djaló è stato seguito anche dalla Juve, ma nelle ultime ore Giuntoli ha cominciato a cercare altrove, segno che l’Inter sta facendo sul serio e che Marotta è vicino alla firma del calciatore portoghese.

Tiago Djaló potrebbe dunque essere il primo parametro zero acquistato dall’Inter per la prossima stagione. Il club vuole un difensore giovane per riorganizzare il reparto, in chiave futura ma anche per trovare una nuova soluzione nell’immediato, considerando gli anni di Acerbi e de Vrij.

Marotta batte la Juve: Djaló sempre più vicino

Il portoghese ex Milan sembra più vicino che mai a trasferirsi in nerazzurro. Il giocatore piace da tempo al club, che aveva pensato a lui già nel mercato di gennaio della scorsa stagione. Poi il difensore, come sappiamo, si ruppe il crociato e il trasferimento saltò. Ma quell’affare potrebbe presto essere portato a termine a zero: come piace di più a Marotta.

Marotta ha in pugno Djaló
Tiago Djaló (LaPresse) – interlive.it

Merito anche di Ausilio che ha seguito sempre da vicino Djaló, anche quando il ragazzo è stato investito dal brutto infortunio. Ecco un’altra ragione per cui la trattativa prosegue spedita: il difensore ha apprezzato il comportamento dei dirigenti nerazzurri. Varie voci confermano dunque un dialogo fitto tra le parti. Il club si sente ottimista sul fatto che Djaló in estate vestirà la maglia nerazzurra.

L’impressione è che Marotta abbia in pugno il giovane, tanto da far ritirare la Juve dalla corsa all’ingaggio. Ma i nemici da battere non sono scomparsi del tutto.

Sul ventitreenne portoghese potrebbe farsi ancora avanti il PSG. E poi, già a gennaio, potrebbe muoversi pure la Roma. Il club francese, infatti, per non perderlo a zero, potrebbe decidere di venderlo già nel mercato di riparazione per monetizzare. E a quel punto Marotta e Ausilio sarebbero tagliati fuori.

Tiago Pinto sta sondando alcuni difensori da poter aggiungere alla rosa nel mercato invernale vista la prolungata indisponibilità di Smalling. Sul taccuino del diretto sportivo della Roma ci sarebbero i nomi di Chalobah, Sarr, Solet, Kiwior e Dier. Ma anche quello di Djaló.

Marotta pensa anche al futuro e accelera per il giovane talento Lucas Bergvall

L’Inter non pensa solo ai colpi a zero. È molto probabile che Marotta si stia muovendo in anticipo anche per l’attaccante classe 2006 Lucas Bergvall. Lo svedese, che ha già qualche presenza con l’Under 21, è attualmente in forza al Djurgarden.

Marotta batte Giuntoli
Marotta (LaPresse) – interlive.it

L’idea della dirigenza nerazzurra sarebbe quella di proporgli un contratto triennale con la possibilità di estendere l’accordo ulteriormente in futuro, dato che non è ancora maggiorenne.

Il problema principale risiede nella forte concorrenza da parte di club inglesi e del Lipsia. Tutti questi concorrenti potrebbero presentare offerte economiche più allettanti. Ausilio e Baccin hanno già monitorato e promosso il profilo.

Per tutelarsi, Marotta potrebbe anche provare a concludere l’affare già a gennaio. La famiglia di Bergvall avrebbe mostrato entusiasmo per il progetto dell’Inter e per le strutture che hanno potuto esplorare durante la visita in Italia.

Impostazioni privacy