Avventura in Premier terminata, Perisic torna a casa

L’ex Inter dice addio in anticipo al Tottenham. Nuova-vecchia avventura in arrivo per il laterale croato

Si è consumato nell’estate 2022 l’addio di Ivan Perisic all’Inter, esterno di centrocampo che complice l’accordo in scadenza coi nerazzurri ha detto addio al club meneghino a parametro zero accasandosi poi a titolo prettamente gratuito al Tottenham.

Perisic ritorna all'Hajduk Spalato in prestito
Ivan Perisic (LaPresse) – interlive.it

50, in totale, le presenze totalizzate dal classe ’89 al fianco degli ‘Spurs’, con l’attuale numero 14 della formazione inglese capace di confezionare 1 rete e 14 assist in una stagione e mezzo, anzi, nemmeno. Perisic ha, infatti, rimediato la rottura del crociato a metà settembre nel bel mezzo di un allenamento condotto da Ange Postecoglou, attuale tecnico del Tottenham che ha riportato la propria formazione a un ottimo livello (a testimoniarlo l’attuale quinto posto in Premier League).

Appena 6 i gettoni raccolti in stagione dall’ex Inter, 5 di questi in campionato, col calciatore capace di fornire 2 assist. Per Perisic, ora ai box per infortunio, è in arrivo una nuova avventura, un’avventura che lo riporterà indietro nel passato visto che il croato viaggia sempre più spedito verso il ritorno all’Hajduk Spalato, formazione in cui il giocatore ha già militato in passato. Di fatto è lì che ha preso vita la carriera del 34enne.

Ufficiale il ritorno di Perisic all’Hajduk Spalato: l’ex Inter si unisce in prestito ai croati fino a giugno

È cosa ormai concordata il ritorno di Ivan Perisic all’Hajduk Spalato, formazione militante nella massima divisione croata. Il classe ’89 si unirà, infatti, a questi colori in prestito fino a giugno.

Ivan Perisic (LaPresse) – interlive.it

Una trattativa di cui si era sentito tanto parlare già negli scorsi mesi e finita per concretizzarsi proprio in questi ultimissimi giorni. Il calciatore torna a mettere piede, dopo anni, nella propria terra natia. La notizia sconfortante per l’ex Inter è quella che il calciatore potrà tornare a riassaporare l’odore dell’erbetta soltanto nei prossimi mesi, tutto questo a causa del grave infortunio che ha colpito il 34enne a inizio stagione.

Impostazioni privacy