Mazzarri esalta l’Inter e Inzaghi prima della Supercoppa

Le dichiarazioni del tecnico della squadra ‘partenopea’ alla vigilia di Napoli-Inter, finale di Supercoppa Italiana

È in programma domani sera alle ore 20:00 l’ultimo atto della Supercoppa Italiana, competizione che ha preso il via lo scorso giovedì in quel di Ryiad dove ad aver aperto le danze è stata proprio la formazione di Walter Mazzarri.

Mazzarri in conferenza: 'Non firmo per il pari"
Walter Mazzarri, tecnico del Napoli (LaPresse) – interlive.it

A farne le spese la Fiorentina di Vincenzo Italiano, arresasi sotto i colpi del Napoli per 3-0 (a segno Simeone e Zerbin, quest’ultimo con una doppietta da subentrato). Diverso sarà invece domani, dove la posta in palio è decisamente più alta. Nessuna delle due squadre può permettersi di firmare per il pareggio, visto e considerato che si tratta pur sempre di una finale. Ne è consapevole di questo proprio il tecnico dei ‘partenopei’, intervenuto anche lui alla vigilia di quest’attesissima sfida.

Mazzarri: “Non firmo per il pari, sto pur sempre allenando i Campioni d’Italia”

Walter Mazzarri, con un passato da allenatore della formazione nerazzurra, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Inter presentando così l’affascinante impegno che attende i propri ragazzi domani sera:

Walter Mazzarri (LaPresse) – interlive.it

Non firmo per il pari. Non dimentichiamoci che sto pur sempre allenando i Campioni d’Italia in carica” – esordisce. “In campionato con l’Inter abbiamo fatto registrare un possesso palla superiore al loro, eppure abbiamo perso per 3-0. Siamo stati ‘castigati’ in contropiede” – spiega.

“Il calcio è una materia particolare, che va interpretata in un certo modo. È vero, in questo momento siamo carenti a livello di organico. Abbiamo diverse defezioni, ma fortunatamente dispongo in rosa di alcuni elementi molto forti, sia tecnicamente che a livello mentale. Ce la giocheremo alla pari con l’Inter“.

Prosegue poi: “Il punto sugli infortunati? Domani svolgeremo la rifinitura, dobbiamo ancora capire se riusciremo a recuperare Demme oppure no. Probabilmente avremo a nostra disposizione Cajuste. Zielinski sta bene a livello fisico, ha recuperato e aveva già giocato uno spezzone di partita. Chi non ci sarà è Olivera“.

Conclude infine: “Anche Lindstrom sta bene ma ha ancora bisogno di tempo, mi sembra contento e motivato ma deve ancora ambientarsi. Traore mi dicono debba fare ancora un po’ di preparazione. Quanto a Ngonge, l’ultimo arrivato, sarà a nostra disposizione già da domani sera. A partita in corso deciderò se sarà il caso di schierarlo oppure no”.

Impostazioni privacy