L’Inter spiazza tutti: più di 10 milioni, colpaccio in Germania

L’Inter potrebbe investire 10 milioni di euro per un nuovo attaccante che gioca in Germania: il punto sull’affare

Con Sanchez e Arnautovic non capaci di confermarsi come alternative valide a Lautaro e Thuram, il club nerazzurro investirà di sicuro sul mercato per acquistare delle punte. Una è già in mano all’Inter ed è Taremi, da prendere a zero dal Porto. L’altro attaccante potrebbe essere un giovane.

Marotta investe 10 milioni per un giovane attaccante
Beppe Marotta (LaPresse) – interlive.it

Si valuta la soluzione interna, ovvero inserire in squadra uno dei giovani di proprietà che stanno giocando altrove. I più quotati in questo senso sembrano essere Sebastiano Esposito e Valentin Carboni.

L’attaccante campano, in prestito alla Samp in B, sta facendo bene: continuando così potrebbe convincere Inzaghi a richiamarlo alla base come quarta punta. Valentin Carboni, in prestito secco al Monza in A, è un nome su cui l’Inter punta tantissimo. Ma non è detto che nella prossima stagione possa essere già pronto a un ruolo da protagonista a Milano.

Meglio forse concedergli un altro anno di maturazione, sempre in prestito. Gli altri attaccanti in prestito, come Satriano e Pio Esposito, non hanno invece fornito risposte incoraggianti: saranno ceduti o mandati di nuovo in prestito.

Non è escluso che l’Inter possa guardarsi comune attorno e investire qualcosa per prendere una punta giovane. Secondo alcune indiscrezioni arrivate dalla Germania, i nerazzurri potrebbero per esempio muoversi per Can Uzun. Secondo SkySportDe, l’Inter ha già chiesto informazioni al Norimberga per il talento turco classe 2005.

10 milioni per il talento turco che gioca in Germania

Sul giovane turco ci sono già altre pretendenti. I suoi numeri nella seconda serie tedesca stanno impressionando tutti. In questa stagione è già arrivato a 13 goal e 3 assist in 20 partite. Nel contratto non è presente alcuna clausola rescissoria né per i club stranieri né per quelli di Bundesliga.

Valentin Carboni: nuovo prestito a fine stagione?
Valentin Carboni (LaPresse) – interlive.it

L’impressione è che il Norimberga sia orientato a fissare un prezzo intorno ai 10 milioni: un costo che all’Inter appare per ora congruo. Sul diciottenne, però, si sono già fatte avanti Eintracht e Dortmound. E presto potrebbe muoversi anche il Newcastle.

Uzun è nato diciotto anni fa in Germania ma è di nazionalità turca ed è da tempo entrato nelle liste di Montella per la Nazionale maggiore (pur non essendo ancora stato convocato). Ha un contratto in scadenza il 30 giugno del 2027. E pare che scalpiti per giocare in un grande club.

Uzun si è fatto notare come talentuoso trequartista nelle giovanili del Norimberga, dopodiché ha cominciato a giocare centravanti, arrivando a segnare 22 reti nel 2021-22 e poi 21 reti nel 2022-23. Da questa stagione è un giocatore titolare della prima squadra.

Un altro turco a Milano

Il Norimberga puntava alla promozione, ma è al momento abbastanza lontano dalla testa della classifica. In questo senso il ragazzo potrebbe chiedere di essere ceduto. Dopo aver già collezionato 14 presenze nell giovanili della Turchia si prepara anche a esordire con la Nazionale maggiore guidata da Vincenzo Montella.

L'Inter su Can Uzun del Norimberga
Can Uzun – interlive.it

La presenza di Hakan Calhanoglu potrebbe essere un incentivo importante per il ragazzo: Uzun è ambizioso e convinto delle proprie capacità, e l’Inter potrebbe essere una destinazione a lui gradita, per crescere e poi confermarsi nel calcio che conta.

Sì, potrebbe essere un bel colpo. Da un punto di vista tattico assomiglia parecchio a Carboni: hanno la stessa struttura e giocano entrambi sia in attacco che sulla trequarti.

L’argentino appare tuttavia più tecnico e versatile (potrebbe anche giocare come mezzala). Per una squadra che possiede già il cartellino di un giovane promettente come Valentin Carboni conviene davvero investire 10 milioni per un giovane turco che ha segnato più di 10 goal nella B tedesca? Lo decideranno gli osservatori nerazzurri, chiamati in questi giorni a studiare da vicino il profilo dell’obiettivo.

Impostazioni privacy