Premio Ambrogino d’Oro: Marotta svela i piani futuri dell’Inter

La squadra neo Campione d’Italia si è recata in mattinata a Palazzo Marino per la consegna del massimo riconoscimento meneghino

La formazione su cui siede attualmente in panchina il tecnico Simone Inzaghi ha conseguito un importante obiettivo in questa stagione, vale a dire quello della conquista del 20esimo Scudetto che così facendo ha permesso all’Inter di ottenere la seconda stella. Un traguardo, questo, dalla notevole importanza che giustamente merita di venir celebrato nel giusto modo.

Inter presente a Palazzo Marino per la consegna dell'Ambrogino d'Oro
Inter presente a Palazzo Marino per la consegna dell’Ambrogino d’Oro (LaPresse) – interlive.it

Il Comune di Milano in primis ha voluto omaggiare Lautaro e compagni, recatisi in mattinata a Palazzo Marino proprio per la consegna del Premio Ambrogino d’Oro, massimo riconoscimento meneghino concesso in favore dei nerazzurri.

“Voglio ringraziare il Sindaco, è un onore per noi ricevere questo premio. Abbiamo fatto qualcosa di importantissimo e siamo davvero orgogliosi di essere riusciti a raggiungere questo obiettivo. Il nostro intento è proseguire su questa strada. Ringrazio anche i tifosi e tutti i componenti della famiglia Inter, vogliamo portare questa squadra il più in alto possibile”.

Le dichiarazioni di Capitan Lautaro al premio Ambrogino d'Oro
Lautaro Martinez alla Cerimonia di conferimento dell’Ambrogino d’oro (LaPresse) – interlive.it

Sono state queste le dichiarazioni rilasciate in apertura dal Capitano nerazzurro, susseguitesi a quelle del tecnico piacentino che ha dichiarato: “È un grandissimo onore per noi essere qui riuniti quest’oggi, proprio perché siamo a conoscenza dell’importanza che ha questo prestigioso premio. Ringraziamo la città di Milano, il Sindaco e tutta la nostra splendida tifoseria perché probabilmente senza di loro non saremmo riusciti a compiere questo percorso con così tanta fiducia”.

Le dichiarazioni di Inzaghi al premio Ambrogino d'Oro
Simone Inzaghi alla Cerimonia di conferimento dell’Ambrogino d’oro (LaPresse) – interlive.it

A seguire è stata la volta di Beppe Marotta, dirigente che ha svelato le reali intenzioni nutrite dal club di Viale della Liberazione in vista del futuro (e non solo): “Nel mondo dello sport non c’è squadra che va in campo e vince che non abbia alle spalle una società forte, dotata inoltre di importanti valori e dobbiamo quindi ringraziare qualsiasi componente di quest’azienda, anche quelli che non sono sotto la luce dei riflettori ma che hanno contribuito a supportare la squadra che va in campo”.

Le dichiarazioni di Marotta al premio Ambrogino d'Oro
L’AD Beppe Marotta alla Cerimonia di conferimento dell’Ambrogino d’oro (LaPresse) – interlive.it

“Un forte senso di appartenenza, la cultura del lavoro, l’ambizione di voler vincere. Sono questi i valori che dobbiamo trasmettere noi dirigenti. Bisogna avere il coraggio di affrontare gli avversari con grande capacità, poi nel caso in cui saranno stati più bravi di noi porgeremo loro i nostri complimenti, però l’asticella dev’essere sempre più alta. Noi come società vogliamo fare in modo che vengano raggiunti importanti obiettivi anche in futuro. Grande merito, infine, va dato anche al presidente Steven Zhang, che non ha mai fatto mancare grande affetto e sicurezza nei nostri confronti. Siamo perciò molto riconoscenti a lui e alla sua famiglia per quanto fatto in questi ultimi anni. Forza Inter” – ha concluso l’AD nerazzurro.

Impostazioni privacy