Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Atalanta-Inter 3-2: Denis e Damato interrompono il record di Stramaccioni

Serie A, Atalanta-Inter 3-2: Denis e Damato interrompono il record di Stramaccioni

Atalanta-Inter 3-2 - Getty Images

SERIE A, ATALANTA-INTER 3-2 / BERGAMO – Sfortunata oltre i propri demeriti. L’Inter interrompe a dieci la serie di vittorie consecutive totali ed in trasferta perdendo 3-2 sul campo dell’Atalanta. La squadra di Stramaccioni paga in un sol colpo la stanchezza per le tante partite ed i tanti viaggi delle ultime settimane, oltre alle tante assenze per infortunio. Se a questo si somma il regalo di Damato ai padroni di casa si capisce che la serata non può finire bene… Avvio dai ritmi molto alti, con un paio di mischie molto pericolose in area bergamasca che non si concretizzano per un’inezia. Ma alla prima occasione gli orobici passano in vantaggio: cross dalla sinistra di Peluso per l’inserimneto di Bonaventura che di testa mette dentro. Dopo qualche minuto l’Inter reagisce, ma Consigli nega il pareggio due volte, prima con una uscita bassa su Cassano, poi respingendo la deviazione di testa sotto misura di Palacio sugli sviluppi di un corner. Poco dopo la mezz’ora Denis lasciato solo in area manda clamorasemente alto; mentre dall’altra parte Palacio sciupa il bell’assist di FantAntonio colpendo centralmente di testa. La ripresa inizia con un paio di calci di punizioni dal limite per l’Inter: la prima di Cassano finisce alta, la seconda di Guarin piega le mani a Consigli per l’1-1. Ma subito dopo l’Atalanta torna avanti sfruttando un errore nella tattica del fuorigioco della difesa nerazzurra: cross basso di Moralez e deviazione vincente da un metro di Denis. Cinque minuti dopo la svolta del match: Moralez partito in posizione di sospetto fuorigioco punta Silvestre in area e si tuffa dopo un contatto che sembra regolare, ma per Damato è rigore: dal dischetto Denis firma la doppietta spiazzando Handanovic. I milanesi accusano il colpo e faticano a rendersi pericolosi anche dopo i tre cambi, mentre il portiere sloveno con una grande parata su Parra evita il quarto gol. Sul ribaltamento di fronte l’Inter accorcia le distanze con Palacio che sul servizio di Gargano trova il diagonale vincente di sinistro. Ma è troppo tardi: terza sconfitta in campionato per la squadra di Stramaccioni, che torna a quattro punti dalla Juventus che lasciano tanto amaro in bocca per come sono scaturiti.

ATALANTA-INTER 3-2
9′ Bonaventura (A), 56′ Guarin (I), 60′ e 67′ Denis (A), 84′ Palacio (I)

ATALANTA (4-4-1-1) Consigli; Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Carmona (84′ Cazzola), Cigarini (73′ Biondini), Bonavenura; Moralez; Denis (78′ Parra). All. Colantuono

INTER (4-3-3) Handanovic; Zanetti (79′ Livaja), Silvestre, Juan Jesus, Nagatomo; Guarin, Gargano, Cambiasso (73′ Alvarez); Cassano (73′ Pereira), Palacio, Milito. All. Stramaccioni

ARBITRO: Damato di Barletta

NOTE: espulso al 93′ Parra (A) per comportamento non regolamentare. Ammoniti Carmona, Peluso (A), Gargano (I)