Inter: l’attaccante che avrebbe fatto comodo, sprecato altrove

0
14
Samuele Longo (Getty Images)

 

INTER ATTACCO LONGO / MILANO – Dopo il grave infortunio di Diego Milito l’Inter ha palesato tutti i limiti di un reparto offensivo scarno e senza grandi alternative. I nerazzurri, dopo il ‘crack’ del ‘principe’, saranno costretti a concludere la stagione con i soli Palacio, Cassano e Rocchi a disposizione, un pò pochino evidentemente. E pensare che uno dei migliori prospetti del settore giovanile continui a non trovare spazio nella squadra che gli avrebbe dovuto far fare esperienza. Stiamo parlando di Samuele Longo, in prestito da luglio all’Espanyol e molto vicino ad indossare nuovamente la maglia nerazzurra a gennaio. In questo momento il giovane attaccante ‘fatto in casa’ avrebbe rappresentato una valida alternativa nel reparto avanzato della squadra di Stramaccioni. Non solo, avrebbe sicuramente trovato più spazio a Milano di quanto ne stia trovando in Spagna. Ieri ad esempio Longo ha vissuto in panchina tutta la partita della sua squadra, salvo fare il suo ingresso in campo al novantesimo. Pare sempre più inspiegabile la scelta della società di farlo restare in Catalogna, ben consci del fatto che Samuele non avrebbe trovato tanto spazio e soprattutto consapevoli della limitatezza a livello numerico dell’attuale attacco a disposizione di Stramaccioni.

 

Mario Di Ciommo