Home Pagelle - I voti degli esperti Inter-Sassuolo 7-0, le pagelle: sinfonia Icardi-Kovacic e Guarin rinato

Inter-Sassuolo 7-0, le pagelle: sinfonia Icardi-Kovacic e Guarin rinato

Mauro Icardi (Inter.it)
Mauro Icardi (Inter.it)

INTER-SASSUOLO PAGELLE / SAN SIRO – Comincia nel modo più inaspettato il campionato dell’Inter in versione casalinga. Sul proprio campo, i nerazzurri sbaragliano il Sassuolo con un 7-0 che non ammette repliche e che, per gli emiliani, rievoca ricordi decisamente poco piacevoli. Tra gli uomini di Mazzarri vanno in gol Icardi, Osvaldo, Kovacic e Guarin.

INTER

Handanovic 6 Spettatore non pagante per gran parte della gara, si rende protagonista di un intervento importante su un’insidiosa conclusione di Taider.
Andreolli 6,5 Nonostante il buon livello del tridente avversario, non sfigura affatto ed è in grado di non far rimpiangere Vidic.
Ranocchia 6,5 Nel duello preannunciato tra compagni di Nazionale, il capitano nerazzurro stravince su Zaza e gli altri terminali offensivi del Sassuolo. Molto bene negli anticipi e nella gestione del pallone.
Juan Jesus 6,5 Importante recupero in area su Berardi al 40′. Poco altro da segnalare per il brasiliano, che si concede anche qualche sgroppata in avanti nel finale.
Nagatomo 6 Buona gara per il giapponese, sempre attento e propositivo sulla sua fascia di competenza.
> dal 62′ Mbaye 6 Entra a risultato compromesso e contro una squadra ormai demoralizzata, ma fa vedere comunque qualcosa di buono. Andrà rivisto in un test più probante.
Hernanes 6 E’ il grande assente dal tabellino dei marcatori: la prestazione è sufficiente, ma priva di spunti importanti per i compagni. Da rivedere.
Medel 7 Il cileno c’è e si vede: lotta su ogni pallone e non lascia un attimo di respiro ai calciatori avversari, il cui centrocampo non a caso è praticamente inconsistente. Non sbaglia nulla e si concede anche una finezza negli ultimi minuti di gara.
Kovacic 7,5 Nel giro di 20′ incamera un assist per Icardi e il suo primo gol in campionato con l’Inter. Non contento, inventa un altro assist per il terzo gol del bomber argentino.
> dal 65′ Guarin 6,5 Finalmente è il suo momento, e il colombiano dimostra di essere pronto: prima un assist generoso ad Osvaldo, poi un bel gol da fuori area e quell’esultanza rabbiosa, segnale importantissimo per il futuro.
Dodò 6,5 Fa esattamente ciò che Mazzarri gli chiede e sfiora il gol del 4-0 sparando su Consigli: sulla respinta dell’ex Atalanta il brasiliano regala la palla ad Osvaldo che insacca.
> dal 76′ Palacio sv
Osvaldo 7 Serve un bell’assist a Kovacic e porta via il difensore ad Icardi per il 3-0. Cerca il secondo gol con insistenza e lo trova grazie ad un assist altruista di Guarin al quale, peraltro, restituisce il favore appena due minuti dopo.
Icardi 7,5  Il gol dell’1-0 è un capolavoro di perseveranza, ma con le altre due reti dimostra per l’ennesima volta anche di vedere la porta e di saper calciare con entrambi i piedi. E l’asse con Kovacic funziona a meraviglia. Rifatevi gli occhi, ragazzi: questi due possono davvero essere la spina dorsale dell’Inter futura.

Mazzarri 6,5 La scelta di puntare su Icardi e Osvaldo dal primo minuto paga eccome, e la squadra non sembra risentire di questa soluzione dal punto di vista difensivo. Il tecnico nerazzurro potrebbe aver trovato la quadratura del cerchio e, se sarà così, assisteremo ad un campionato certamente intrigante. Apprezzabile anche la gestione di Guarin, tornato al gol nella sua prima gara da “nuovo acquisto” dell’Inter.

SASSUOLO

Consigli 5 Debutto da incubo per l’ex Atalanta, con ben sette palloni recuperati sul fondo della rete.
Vrsaljko sv Accusa un problema fisico che lo costringe alla sostituzione.
> dal 18′ Gazzola 4,5 Travolto dall’esplosivo Dodò, risulta praticamente inconsistente.
Terranova 4 Gravissimo l’errore che consegna a Dodò la palla del 4-0. Male anche su Icardi e Kovacic.
Ariaudo 5 Tanta buona volontà, ma non riesce mai a prendere i giocatori nerazzurri.
Peluso 4,5 Molte imprecisioni nella prima fase, poi il Sassuolo si scioglie e lui viene giù come gli altri.
Biondini 5 Rude come al solito, prova a metterci almeno la grinta. Per quanto possibile.
Magnanelli In avvio, per poco non sorprende Handanovic da fuori area. Cala progressivamente all’aumentare del vantaggio nerazzurro.
Missiroli 5 E’ il migliore tra i suoi, certamente la squadra non lo aiuta e per di più il tecnico lo sostituisce.
> dal 46′ Taider 5,5 Il risultato è compromesso ma lui è vivo e tenta spesso la conclusione. Entrato troppo tardi.
Berardi 4 Un fantasma fino all’espulsione per gomitata di Juan Jesus (con tanto di sceneggiata che però non inganna l’arbitro).
Zaza 4 Impalpabile, completamente annullato dal terzetto difensivo nerazzurro.
Sansone 4,5 Qualche buona accelerazione, ma nel complesso non può bastare.

Di Francesco 4 I nerazzurri passeggiano contro una squadra priva di mordente, per nulla grintosa e troppo distratta (come testimonia il buco lasciato dai neroverdi sul gol del 3-0). Col senno di poi, difficile anche capire la sostituzione di Missiroli o l’ingresso tanto ritardato di Taider.

Arbitro Calvarese e assistenti 6 Arbitraggio un po’ all’inglese quello del fischietto di Teramo, che sceglie spesso di lasciar correre soprassedendo ad interventi anche piuttosto duri (Berardi, Medel). Manca però un giallo evidente su Gazzola per una durissima entrata su Dodò. Impossibile invece ignorare l’assurda gomitata di Berardi su Juan Jesus, peraltro aggravata dal vistoso tentativo di fingersi infortunato come se fosse stato lui ad esser stato colpito: rosso giusto e Berardi sotto la doccia.

Alessandro Caltabiano