Inter-Chievo, Mancini: “Europa? Dipende da domani. Stagione negativa perché…”

0
73
Roberto Mancini
Roberto Mancini

INTER-CHIEVO CONFERENZA MANCINI / APPIANO GENTILE – Coi sette punti conquistati nelle ultime tre partite, e i paralleli negativi risultati ottenuti da Fiorentina e Sampdoria, l’Inter è inaspettatamente rientrata in corsa per un posto in Europa League, ora distante appena due lunghezze. Contro il Chievo Verona, ormai matematicamente salvo e capace di collezionare ben dieci punti nelle ultime quattro giornate, la squadra nerazzurra spera di proseguire la risalita verso l’obiettivo minimo di una stagione finora altamente al di sotto delle aspettative. Alla vigilia della gara coi clivensi, in programmani domani ore 15 allo stadio ‘Meazza’ e valida per la 34esima di Serie A, ha parlato Roberto Mancini.

Gli avversari
“Sarà una partita delicata, il Chievo è in forma”.

Obiettivo Europa League
“Molte delle nostre possibilità dipenderanno dalla partita di domani, che nasconde tante insidie. La squadra sta bene e da dopo Pasqua ci sta mettendo qualcosa in più, trascinata dai giocatori più esperti. Credo che sarà un finale di stagione molto bello per tutte le concorrenti al piazzamento europeo”.

Shaqiri
“Xherdan sta bene fisicamente, decideremo domattina se giocherà o no”.

Podolski
“Si è sempre allenato bene, in campo gli era mancata solo un po’ di fortuna. Sono felice che abbia fatto gol”.

Vidic
“E’ migliorato, ora sta facendo bene perché sta finalmente bene sotto l’aspetto fisico”.

Zukanovic è da Inter?
“Adesso stiamo valutando e seguendo tanti giocatori, lui è uno di questi. E’ bravo, ma non so se verrà all’Inter”.

Giudizio sulla stagione
“Stagione per me negativa perché le aspettative erano altre. Volevo arrivare terzo o secondo…”.

Meglio il quinto posto per la tournée?
“No, andremo in tournée per prepararci alla prossima stagione e per il marchio, non per vincere un torneo…”.