Inter, Kondogbia: “Mancini fondamentale. Scudetto? E’ presto per dirlo”

0
187
Geoffrey Kondogbia
Geoffrey Kondogbia

INTER KONDOGBIA / SHANGHAI (Cina) – Geoffrey Kondogbia, attraverso il profilo Facebook ufficiale dell’Inter, si è messo a disposizione dei tifosi nerazzurri, rispondendo a domande e curiosità. Questa la sua intervista:

Con chi condividi la camera?
“Qui in Cina sono in camera da solo, ma a Brunico ero in camera con Biabiany perché parla francese come me ed è un bene per l’ambientamento”.

Qual è stato il tuo calciatore preferito?
“Il mio calciatore preferito è stato Abou Diaby, un calciatore della nazionale. È il mio preferito perché ha conosciuto molte difficoltà nel corso dela sua carriera, ma il suo modo di giocare è sempre stato un esempio anche per me e la sua qualità non è mai stata in discussione. Per questo motivo dico che è il mio preferito”.

Cosa ti ha detto Mancini per convincerti ad accettare l’Inter?
“Mi ha detto che sul piano professionale sarebbe stato importante per la mia crescita. È vero che ho scelto l’Inter anche grazie all’allenatore, ma ho sempre voluto giocare qui e in questo campionato. Credo sia la scelta migliore per continuare a crescere. Come ho già detto, lavorando con un allenatore così migliorerò ancora di più e avere la sua fiducia è davvero importante”.

In quale ruolo preferisci giocare?
“Per me è lo stesso, anche se preferisco giocare interno di sinistra. Ma decide il mister dove lui crede sia meglio per me e per la squadra”.

Come ti trovi all’Inter? Chi è il tuo giocatore preferito che ha giocato con l’Inter?
“Mi trovo molto bene, è un bell’ambiente, c’è un gruppo con giocatori di qualità. Abbiamo iniziato da poco la preparazione e dobbiamo lavorare per trovare i giusti automatismi, perchè siamo nuovi compagni. Mi piace tutto e spero di integrarmi molto velocemente in questo gruppo. Ci sono stati tanti campioni, non saprei chi scegliere ad oggi “.

È possibile vincere lo scudetto?
“E’ presto per dirlo, siamo ancora in ritiro, stiamo ancora facendo la preparazione, ma la squadra ha tutte le qualità per poter vincere il titolo. Ma dobbiamo lavorare sempre ed essere concentrati per tutta la stagione. Ripeto, è presto per dirlo ma faremo di tutto per provarci”.

In che ruolo del campo ti esponi meglio?
“Come ho detto prima, a sinistra nel centrocampo, ma ora decide il mister cosa è meglio per la squadra”.

Come è nata la tua passione per il calcio?
“L’ho sempre avuta, la mia è una famiglia di calciatori: mio padre ha giocato a calcio, mio fratello anche gioca a calcio e da piccolo andavo a vederli e quindi mi sono appassionato”.

Come ti sembra l’accoglienza e l’ambiente qui in Italia?
“Molto molto calorosi, sono felice per come i tifosi mi hanno accolto e spero che sarà sempre così. Speriamo di ricambiare il loro affetto in questa stagione”.

Stefano Vimercati