Inter, Ausilio vola a Barcellona: Montoya già al capolinea

0
9
Martin Montoya alla Pinetina
Martin Montoya alla Pinetina

CALCIOMERCATO INTER AUSILIO MONTOYA / MILANO – Martin Montoya è l’oggetto misterioso, per non dire sconosciuto, dell’Inter prima in classifica. Fin qui lo spagnolo arrivato in estate dal Barcellona non è mai sceso in campo se non nelle amichevoli, para-ufficialmente perché carente in fase difensiva, anche se davanti ai microfoni Roberto Mancini si è detto dispiaciuto di non aver finora concesso una possibilità al laterale giunto a Milano con la speranza di mostrare tutto il suo valore che anche la società blaugrana ha dimostrato nel recente passato di apprezzare ben poco. L’Inter ha preso Montoya soprattutto perché il budget per il calciomercato non permetteva e non permette grossi investimenti per terzini di un certo valore, al lordo di cessioni che poi nel reparto non sono avvenute, e perché il Barcellona è stato disposto a darlo in prestito con obbligo di riscatto a 6 milioni condizionato però al 33 per cento di presenze in partite ufficiali a patto che in ognuna di queste abbia giocato per almeno trenta minuti. Ma il problema del riscatto l’Inter non se lo pone visto che ormai ha deciso di restituirlo già a gennaio, seppur a proposito siano piovute smentite da tutte le parti in causa, specie dall’agente e dalla dirigenza blaugrana. Ne è o ne sarebbe prova il viaggio di Ausilio a Barcellona, come riporta ‘Tuttosport’.

Il ds nerazzurro è stato al ‘Camp Nou’ martedì sera, ha assistito alla disfatta della Roma contro l’immensa squadra di Luis Enrique e poi (ma può averlo fatto anche prima), molto probabilmente, ha discusso con il Barça della situazione di Montoya, o meglio del suo ritorno alla Ciudad Deportiva fra circa un mese e mezzo. Il classe ’91 dovrebbe essere poi rispedito nuovamente in prestito (ma non si può escludere la cessione definitiva) quasi sicuramente a un’altra formazione della Liga oppure in Premier League, dove ha qualche estimatore. Difficile fare il nome preciso del suo sostituto all’Inter, ma è probabile che possa essere uno di questi tre: van der Wiel (in scadenza col Psg però nel mirino del Chelsea), Meunier (Brugge) e Jacopo Sala (Verona).

Raffaele Amato