Inter-Sassuolo 0-1, Mancini: “Sconfitta assurda. Sul mercato…”. Poi ‘punge’ Doveri

0
80
Roberto Mancini ©Getty Images
Roberto Mancini ©Getty Images

SERIE A INTER-SASSUOLO 0-1 MANCINI / MILANO – Berardi dal dischetto permette al Sassuolo di espugnare ‘San Siro’ e condanna l’Inter di Mancini al quarto ko stagionale, il secondo nelle ultime tre gare che ora mette a forte rischio il titolo d’inverno: “Non meritavamo di perdere, soprattutto perché nel secondo tempo loro non hanno creato niente, a parte in un paio di calci da fermo, mentre noi abbiamo giocato e costruito molte occasioni da gol – ha commentato a ‘Sky Sport’ Roberto Mancini -. Davanti ci è mancata un po’ di lucidità, in mezzo eravamo imballati e sono stati commessi troppi errori in uscita. Difatti il fallo da rigore viene da un rinvio sbagliato di Nagatomo – commenta il ko con amarezza Roberto Mancini –. Adesso ci riombicchiamo le maniche e ripartiamo. Nelle ultime tre sono arrivate due sconfitte assurde, avremmo dovuto prendere quattro punti anziché zero. Questo è il calcio, pazienza…  Manata di Berardi su D’Ambrosio? Chiaramente era da rosso, strano perché di solito Doveri è molto preciso con noi…”, risponde con sarcasmo il tecnico nerazzurro prima di parlare – ai microfoni di ‘Premium Sport’ – di calciomercato: “Eder non credo possa arrivare, con la Sampdoria si sta parlando di Dodò. Lavezzi e Mertens? Difficili da prendere perché costano troppo, e poi davanti abbiamo già attacanti bravi, quindi possiamo anche restare così”.

Raffaele Amato