Home Pagelle - I voti degli esperti Inter-Chievo 1-0, le pagelle: Miranda assist-man, bene Eder e Icardi

Inter-Chievo 1-0, le pagelle: Miranda assist-man, bene Eder e Icardi

Eder e Icardi (Getty Images)
Eder e Icardi (Getty Images)

INTER-CHIEVO PAGELLE / MILANO – L’Inter torna a vincere in campionato, superando di misura il Chievo. Risultato bugiardo per le tantissime occasioni sciupate dai nerazzurri nel primo tempo. La ripresa si apre con l’1-0 di Icardi, che poco dopo colpisce anche la traversa. Nel finale la squadra – oggi guidata da Nuciari – abbassa troppo il baricentro lasciando al Chievo la possibilità di trovare il pareggio.

INTER 

Handanovic 6 Del tutto inoperoso fino agli ultimi, convulsi minuti di gara, in cui è chiamato a smanacciare qualche tentativo dei gialloblu.
Nagatomo 7 Ottima prestazione. Oltre a ben figurare in fase difensiva, dà supporto alla manovra sulla corsia destra e manda in porta Icardi con un filtrante alla Kovacic. La pecca è il giallo, causato da un intervento immotivatamente irruento.
Miranda 7 Primo tempo di ordinaria amministrazione, con i clivensi pressoché incapaci di tirare in porta. Nella ripresa regala l’assist a Icardi e prova a mettersi in proprio, con un colpo di testa che però incontra le resistenze di Seculin.
Murillo 6,5 Dalle sue parti non arrivano occasioni da gol per i gialloblu. Merito di un’ottima prestazione del colombiano, supportato a dovere da Telles. L’ex Granada cerca anche il gol, di testa, ma Seculin respinge.
Telles 7 Ottimo primo tempo, fatto di spunti interessanti sulla sua corsia di competenza. Anche in fase difensiva fa il suo, non concedendo nulla. Nella ripresa però cala vistosamente, limitando un po’ le sgroppate.
Brozovic 6 Inizia in modo più lucido rispetto a quanto fatto col Milan, e sfiora il gol alla mezzora. Nella ripresa si eclissa un po’, ma sfiora il 2-0 su punizione.
> dal 90′ Felipe Melo sv
Medel 6,5 Tiene a bada chiunque passi dalle sue parti, non disdegnando anche interventi al limite. Fa bene anche nella gestione della palla, seppur rallentando un po’ la manovra.
Kondogbia 6 Tocca molti palloni e ha anche un’opportunità di far gol, ma il piattone è troppo centrale. In generale comunque non commette errori significativi e si dimostra in crescita, anche se nella ripresa sembra perdere un po’ di smalto.
Eder 6,5 In avvio arriva benissimo sul pallone ma calcia su Seculin, nel finale di frazione si ripete. Nel complesso mostra un’ottima condizione fisica, si sacrifica e si concede anche
> dal 84′ Ljajic sv
Icardi 6,5 Anche lui paga dazio alla verve di Seculin, che gli dice di no nei primi minuti. In avvio di ripresa però trafigge Seculin da pochi metri segnando l’1-0 e poco dopo si vede negare il 2-0 dalla traversa.
Palacio 6 Molto attivo, nel primo tempo mette in crisi la retroguardia del Chievo. Prestazione generosa, ma il tanto sacrificio lo porta a sbagliare spesso soluzione dal limitare dell’area.
> dal 77′ Juan Jesus sv

Nuciari 6 Nel primo tempo l’Inter domina e non rischia nulla, ma il neo sono le troppe occasioni avute e fallite. Nella ripresa arriva il vantaggio firmato da Icardi, ma la squadra non riesce ad approfittare degli enormi spazi concessi dalla difesa del Chievo e nel finale rivede addirittura i fantasmi (Sassuolo e Carpi). Complici anche alcune decisioni arrivate dalla panchina, come la scelta di inserire un difensore per togliere un attaccante (Juan Jesus per Palacio), che costringono i nerazzurri ad abbassare il baricentro. Dall’ingresso del brasiliano, l’Inter smette di fatto di produrre occasioni e concede dieci minuti di gloria ad una squadra che nei primi 80′ di gara non aveva neppure tirato in porta.

CHIEVO 

Seculin 7,5 Senza di lui sarebbe goleada.
Frey 5,5 Patisce la verve dei nerazzurri. 
Spolli 5,5 Lascia tantissimi spazi.
Cesar 6 Meglio dei suoi compagni di reparto.
Gobbi 5,5 Primo tempo in balia degli avversari.
Rigoni 5,5 Perde lo scontro a centrocampo.
Radovanovic 5,5 Concede spazi eccessivi.
> dall’82’ Costa sv
Pinzi 6 Senza infamia e senza lode.
> dal 58′ Castro 6 Entra nel momento migliore.
Birsa 5,5 In costante difficoltà.
> dal 72′ M’Poku sv
Inglese 5,5 Contro Miranda e Murillo non si passa.
Pellissier 5 Mai in partita.

Maran 5,5 Gara difficile da commentare, perché il Chievo non dovrebbe più essere in partita dal finire del primo tempo ed invece resta clamorosamente agganciato al potenziale pareggio. I gialloblu concedono tantissime occasioni da gol, non riescono a correggersi a gara in corso e possono ringraziare soltanto Seculin e la traversa se i nerazzurri non dilagano.

Arbitro Valeri e assistenti 6 Ineccepibili i cartellini gialli (ma fa sorridere quello di Eder, arrivato per fallo di mano, se paragonato all’autentica parata di Niang nel derby). Nel finale prova a far indispettire l’Inter con qualche decisione piuttosto cervellotica.

Alessandro Caltabiano