Inter, Infantino: “Avevo i poster di Altobelli e Beccalossi”

0
71
Gianni Infantino - Getty Images
Gianni Infantino – Getty Images

INTER INFANTINO INTERVISTA/ZURIGO-Il neo presidente della FIFA Gianni Infantino, è stato intervistato da Radio Uno Rai subito dopo la sua elezione. Queste le sue prime parole: “Non ci posso credere, è una grande emozione ma anche una grande responsabilità. Siamo pronti a lavorare, ci rimboccheremo le maniche e faremo quello che dobbiamo fare. Dedico questa vittoria a mio padre che mi ha insegnato tutto nella vita, mi ha dato i valori e tanto affetto. Mia mamma si è messa a piangere al momento dell’elezione e penso stia ancora piangendo il giorno dopo”. Il dirigente, nato in Svizzera ma da genitori italiani immigrati, ha sempre ammesso di essere tifoso dell‘Inter e in merito ha dichiarato: “I miei idoli erano Alessandro Altobelli ed Evaristo Beccalossi, in camera mia quando ero ragazzo c’erano i poster in grandezza naturale di entrambi”. Gli chiedono un parere sull‘Italia e lui dice: “Di credere nel calcio, di continuare ad avere una passione per il calcio, perché il calcio è gioia, divertimento. Nel mondo del calcio siamo pronti ed io sono pronto ad aiutare l‘Italia. Ringrazio anche il presidente Carlo Tavecchio per avermi sostenuto molto attivamente in questa campagna”.

 

Luigi De-Stefani