Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre UFFICIALE: Champions, che svolta! Quattro italiane ‘fisse’ nel 2018-2019

UFFICIALE: Champions, che svolta! Quattro italiane ‘fisse’ nel 2018-2019

UFFICIALE: Champions, 4 italiane nel 2018-2019
UFFICIALE: Champions, 4 italiane nel 2018-2019

INTER UFFICIALE MODIFICA CHAMPIONS LEAGUE 2018-2019 / MILANO – E’ ufficiale una notizia – clamorosa – circolata già nei giorni scorsi. Dall’edizione 2018-2019 la Champions League accoglierà sempre i quattro club dei campionati più importanti: inglese, spagnolo, tedesco e italiano. Le prime quattro classificate di Premier League, Liga, Bundesliga e Serie A accederanno alla fase a gironi senza dover passare dai playoff. Si tratta di una modifica-rivoluzione storica che certamente farà piacere all’Inter.

Come riporta ‘calciomercato.it’ pure la vincente dell’Europa League – stamane alle 13 il sorteggio – parteciperà di diritto alla Champions League partendo dalla fase a gironi. Inoltre il sistema del coefficente UEFA subirà dei cambiamenti: avrà un maggior peso la storia del club avrà un maggior peso, mentre a livello economico gli incassi da parte delle società verranno distribuiti in maniera differente.

Questo il COMUNICATO UFFICIALE dell’Uefa:

“I format della UEFA Champions League e della UEFA Europa League per le stagioni 2018/19, 2019/20 e 2020/21 sono stati confermati ufficialmente. Mentre non sono previste variazioni al sistema delle due competizioni, cambiano le procedure di accesso.

Dopo una lunga consultazione con tutti i portatori di interesse del calcio europeo, la UEFA ha proposto alcuni emendamenti, che sono stati successivamente approvati dal Comitato Esecutivo UEFA su raccomandazione del Comitato Competizioni per Club UEFA e del consiglio dell’Associazione dei Club (ECA).

Che cosa cambia:

– La vincitrice della UEFA Europa League si qualificherà direttamente alla fase a gironi di UEFA Champions League (oggi può eventualmente partecipare agli spareggi).

– Le prime quattro squadre delle quattro nazioni con il ranking più alto andranno direttamente alla fase a gironi di UEFA Champions League.

– Tutti i dettagli della lista di accesso per entrambe le competizioni verranno finalizzati entro la fine dell’anno.

– Nuovo sistema di coefficienti per club: le squadre saranno giudicate individualmente (viene a cadere la quota di rappresentanza nazionale per il coefficiente dei singoli club, a meno che il coefficiente sia inferiore al 20% del coefficiente della federazione).

– Per calcolare il coefficiente verranno considerati anche i successi nella storia della competizione (assegnati punti per i precedenti titoli europei con un sistema ponderato per la UEFA Champions League e la UEFA Europa League)

– La distribuzione finanziaria ai club sarà aumentata significativamente per entrambe le competizioni.

– Il nuovo sistema di distribuzione finanziaria, composto da quattro pilastri (quota di partenza, risultati nella competizione, coefficienti per singoli club e market pool), vedrà premiate maggiormente le prestazioni sportive, mentre diminuirà la quota relativa al market pool.

Che cosa non cambia:

– Mantenimento dei percorsi Campioni e Piazzate per la qualificazione alla UEFA Champions League. In questo modo, si garantisce che i club di tutte le federazioni possano accedere attraverso i campionati nazionali e qualificarsi per entrambe le competizioni.

– La UEFA Champions League continuerà ad avere una fase a gironi a 32 squadre e una fase a eliminazione diretta a 16 squadre. Allo stesso modo, la UEFA Europa League rimarrà a 48 squadre.

Per determinare il futuro e la gestione delle competizioni per club, nascerà una società controllata che avrà un ruolo strategico: UEFA Club Competitions SA, in cui metà dei direttori amministrativi verranno designati dalla UEFA e l’altra metà dalla ECA”.