Inter, da Darmian a Tete: sulle corsie esterne sarà rivoluzione

0
26
Inter, piace Kenny Tete ©Getty Images
Inter, piace Kenny Tete ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER RIVOLUZIONE CORSIE ESTERNE / MILANO – Già a gennaio oppure nell’estate 2017 l’Inter avvierà una vera e propria rivoluzione sulle corsie esterne, una rivoluzione non riuscita nell’ultima sessione di calciomercato. Il primo rinforzo potrebbe essere un giocatore d’esperienza e a costo zero: Stephan Lichtsteiner. Il quasi 33enne svizzero ha rotto con la Juventus, che non l’ha inserito nemmeno nella lista Uefa per la Champions League, quindi difficilmente rinnoverà il suo contratto in scadenza a giugno. Inoltre coi nerazzurri ha già un accordo per un biennale-triennale da circa 2,5 milioni netti a stagione.

Inter, rivoluzione sulle corsie esterne: si punta sui giovani

Per il secondo e forse terzo, invece, la società targata Suning ha intenzione di investire cifre importanti, seguendo magari le direttive di Frank de Boer: come riporta ‘Tuttosport’ al tecnico interista piace molto Kenny Tete, allenato già all’Ajax. Il 20enne olandese, che può giocare anche da centrale, è gestito da Mino Raiola e potrebbe avere una valutazione vicina ai 10 milioni di euro. Il doppio se non il triplo potrebbe costare il terzino del Benfica Nelson Semedo, che fa parte della Gestifute, agenzia di Jorge Mendes. Infine va tenuta sempre in forte considerazione la candidatura di Matteo Darmian. Nel mercato ‘di riparazione’ il Manchester United potrebbe dare il via libera alla cessione in prestito con diritto-obbligo di riscatto. Sull’ex Torino c’è, però, pure la Juventus.

R.A.