Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Affare Kovacic nell’inchiesta ‘Football Leaks’. L’Inter si difende

Affare Kovacic nell’inchiesta ‘Football Leaks’. L’Inter si difende

Affare Kovacic, l'Inter si difende (Getty Images)
Affare Kovacic, l’Inter si difende (Getty Images)

AFFARE KOVACIC FOOTBALL LEAKS INTER / Nell’inchiesta giornalista denominata ‘Footbal Leaks’ che sta e che potrebbe sconvolgere il calcio mondiale è finito nel mirino anche l’ex centrocampista nerazzurro Mateo Kovacic. O meglio, il suo trasferimento dalla Dinamo Zagabria all’Inter avvenuto nel gennaio 2013. Secondo quanto scoperto, al tempo i diritti  economici del giocatore croato sarebbero stati di proprietà non solo del club dove fa il bello e il cattivo tempo il discusso Zdravko Mamic, ma anche della ‘Profoot International Limited’, ovvero di un fondo d’investimento con sede ad Hong Kong i cui investitori sono tuttora sconosciuti (dietro c’è lo stesso Mamic?) e che avrebbe avuto diritto al 50 per cento dell’incasso.

Faulkner: “11 milioni versati alla Dinamo”

Attraverso il proprio Responsabile della comunicazione, il club nerazzurro ha comunque tenuto a precisare che nel gennaio di ormai quasi quattro anni fa l’unico diretto interlocutore nell’affare Kovacic fu solo la Dinamo Zagabria: “Alla società croata abbiamo pagato tutti gli 11 milioni – le parole di Robert Faulkner ai microfoni della tv croata ‘HRT’ -.  In questi giorni abbiamo effettuato nuove verifiche e siamo sicuri che la Dinamo Zagabria ha ricevuto l’intera somma da noi che, quindi, non siamo a conoscenza di altri pagamenti effettuati per il giocatore”.

R.A.