Home Esclusive di InterLive.it Inter, ESCLUSIVO: a gennaio possibile affare con la Sampdoria

Inter, ESCLUSIVO: a gennaio possibile affare con la Sampdoria

Torreira contro Brozovic in Sampdoria-Inter - Getty Images
Torreira contro Brozovic in Sampdoria-Inter – Getty Images

CALCIOMERCATO ESCLUSIVO INTERLIVE TORREIRA GABIGOL / Nel calciomercato di gennaio l’Inter potrebbe risolvere due ‘problemi’, o almeno provarci. Il primo si chiama Gabigol, pagato 29,5 milioni di euro e presentato in pompa magna manco fosse Ronaldo, però fin qui utilizzato poco più di un quarto d’ora due mesi fa nello spezzone finale della gara contro il Bologna. Il secondo regista, ruolo che i nerazzurri tengono ‘scoperto’ da tempi ormai biblici e che Pioli vorrebbe coprire per cercare di far esprimere decisamente meglio alla squadra i suoi concetti di gioco. A tal proposito, il primo obiettivo della società di corso Vittorio Emanuele è l’ex fedelissimo dell’attuale tecnico interista, ovvero Lucas Biglia, ma la Lazio per privarsene chiede più di 25 milioni, una cifra considerata eccessiva visto che il 30 gennaio l’argentino spegnerà trentuno candeline.

Idea Torreira

Ecco che allora l’Inter, secondo quanto raccolto in esclusiva da Interlive.it e nell’ottica di un rafforzamento che secondo Suning deve essere incentrato molto sull’acquisto di giovani di prospettiva, sta pensando seriamente a Lucas Torreira, giovanissimo regista – ha solo vent’anni, ma qualche addetto ai lavori sostiene che giochi con furbizia e personalità da veterano – in forza alla Sampdoria. Con la società che negli ultimi anni è stata spesso ‘alleata’ di mercato, i nerazzurri vorrebbero intavolare una trattativa sulla base di un prestito con obbligo di riscatto al prossimo giugno, come avvenne per Eder quasi un anno fa, più la cessione a titolo temporaneo (con pagamento del ricco ingaggio, oltre 3 milioni, a carico dell’Inter) proprio di Gabigol, che in blucerchiato troverebbe un ambiente e un allenatore ideali per crescere. Bisognerà però vedere se la Samp sarà disposta, e a quale prezzo, a privarsi dell’uruguagio, in possesso di passaporto spagnolo, cioè di uno dei giocatori più importanti della squadra di Giampaolo.

Raffaele Amato