Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter, i responsabili del fallimento e la ‘dimionsione’ di Pioli

Inter, i responsabili del fallimento e la ‘dimionsione’ di Pioli

Pioli (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER PIOLI / Chi sono i responsabili della fallimentare stagione dell’Inter? Non certo gli allenatori che si sono succeduti, da Mancini a de Boer, passando per Vecchi e Stefano Pioli, e nemmeno i calciatori, che staranno in ritiro punitivo quantomeno fino alla sfida col Napoli. Secondo l’approfondimento di calciomercato.it, i colpevoli del ‘disastro’ nerazzurro sono – in ordine tutt’altro che casuale –  “la proprietà (quindi Suning), il presidente nonché azionista di minoranza Erick Thohir e tutta la dirigenza, da Javier Zanetti a Piero Ausilio, fresco di rinnovo triennale, fino a Giovanni Gardini“. E adesso? “Per una necessaria svolta, – scrive calciomercato.it – i soldi non sono stati sufficienti e non lo saranno se non verrà ben strutturata e potenziata la società e/o non verrà ingaggiato un allenatore autorevole e di grande personalità, in grado di caricarsi tutta l’Inter sulle spalle mettendo in risalto i pregi e nascondendo soprattutto i difetti. Un Mourinho versione moderna, un Conte o un Simeone tanto per intenderci”.

Calciomercato Inter, la reale ‘dimensione’ di Pioli

Ovvero uno di cabotaggio certamente superiore a quello di Stefano Pioli, “al quale vanno comunque riconosciuti dei meriti: dal risollevamento, perlomeno fino a un mese e mezzo fa (quando il terzo posto poteva ancora essere raggiunto), di un’annata che sarebbe potuta finire anche peggio, al rilancio di calciatori – su tutti Kondogbia, in piccola parte Brozovic – prima del suo arrivo ai margini e destinati a una cessione ‘dannosa’ per il bilancio. Francamente il tecnico emiliano ha tirato fuori il massimo da una non squadra che adesso lo ha abbandonato al suo destino riportandolo alla sua reale dimensione. Che non era e non è l’Inter di adesso, men che meno quella che potrebbe nascere nel prossimo calciomercato estivo e dal prossimo anno puntare a prendersi quello Scudetto che da troppi anni finisce sulle maglie degli eterni rivali della Juve”.