Home Esclusive di InterLive.it ESCLUSIVO Inter: Difesa, il grande obiettivo resta Lindelof

ESCLUSIVO Inter: Difesa, il grande obiettivo resta Lindelof

Lindelof in azione ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER LINDELOF / La ricostruzione dell’Inter partirà da un nuovo allenatore e sùbito dopo dalla difesa, il reparto che più necessità di rinforzi importanti. Laterali e, soprattutto, nuovi centrali: la dirigenza nerazzurra ha messo in conto la cessione di Jeison Murillo – che piace in Inghilterra ma che le ultime indiscrezioni di calciomercato vedono come contropartita in un ipotetico affare Nainggolan – e quindi l’acquisto di non uno ma due difensori, considerate le poche garanzie che al momento offre Miranda. E’ già a buon punto l’arrivo di Kostas Manolas: col classe ’91 è stato trovato da tempo un accordo, mentre con la Roma – che ha bisogno di cedere per questioni di bilancio – l’intesa potrebbe trovarsi a metà strada tra domanda (almeno 40 milioni) e offerta iniziale di 22-25.

Calciomercato Inter, 60 milioni in 5 anni per Lindelof

Oltre al greco, il gruppo Suning è da tempo sulle tracce di Victor Lindelof. Secondo quanto raccolto in esclusiva dalla redazione di Interlive.it il 22enne svedese, considerato dagli addetti ai lavori come uno dei migliori talenti del panorama calcistico mondiale, è il primo grande obiettivo per la difesa della proprietà dell’Inter, tanto è vero che è pronta a un investimento significativo per strapparlo alla agguerrita concorrenza che vede in prima linea Manchester United e Juventus. Ovvero ad accontentare le richieste economiche del Benfica, il quale pretende l’intero pagamento della clausola rescissoria che, dopo il rinnovo fino al 2021, è salita a 60 milioni. Il pagamento di questa cifra, però, Zhang Jindong vorrebbe dilazionarlo in cinque anni, mentre le ‘Aquile’ – che hanno respinto una proposta da 45 milioni di euro da parte dei ‘Red Devils’ di Mourinho – non vogliono andare oltre i tre. La distanza è ampia ma non impossibile da colmare, a maggior ragione se corrispondono al vero le voci di un avvicinamento del classe ’94 a Kia Joorabchian, ‘consulente’ di Suning che l’estate scorsa contribuì in maniera pesante all’acquisto di Joao Mario dallo Sporting.

Raffaele Amato