Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Serie A: Inter-Milan tra precedenti e statistiche

Serie A: Inter-Milan tra precedenti e statistiche

Inter-Milan

INTER MILAN STATISTICHE PRECEDENTI / MILANO – In vista della sfida di campionato tra Inter e Milan in programma domenica 15 ottobre alle 20.45, interlive.it vi propone alcune curiosità e statistiche legate al match. Il derby della Madonnina, storica stracittadina di Milano, è uno dei match di maggior fascino nel panorama europeo. Il derby è, da sempre, sinonimo di grande sfida, vincere il derby può rappresentare il vero crocevia della stagione. Un derby attesissimo che registrerà il record d’incasso per la Serie A. La sfida sarà trasmessa da oltre 40 emittenti in oltre 180 Paesi di tutto il mondo. Gli operatori d’informazione accreditati sono 450 e 200 i giornalisti presenti in tribuna stampa, di cui cento stranieri. Oltre 50 i fotografi che immortaleranno gol, scontri di gioco ed esultanze. Saranno più di 78mila i tifosi attesi sugli spalti. Dando uno sguardo agli annali, il bilancio è leggermente a favore della Beneamata. Nel corso della storia l’Inter ha ospitato il Milan in serie A 94 volte, i nerazzurri  si sono imposti per 34 volte, in 31 occasioni le due squadre si sono divise la posta in palio, mentre i rossoneri hanno vinto per 29 volte. La nostra panoramica si apre con la prima sfida tra le due compagini in campionato che rappresenta anche il match con la vittoria più eclatante per i nerazzurri, è datata 27 febbraio 1910, un match senza storia stravinto 5-1La prima vittoria del Milan nei match esterni contro l’Inter è datata 5 febbraio 1911, i rossoneri si imposero 0-2. La partita con più gol in assoluto risale alla stagione 1949-50, i nerazzurri batterono il Milan con un pirotecnico 6-5, con reti di Nyers (2), Amedei (3) e Lorenzini. Per il Milan andarono in gol Candiani (2), Nordhal, Liehdolm e Anovazzi. Dando uno sguardo agli annali merita un cenno il pirotecnico 5-2 inflitto ai rossoneri nel 1965, dalla grande Inter allenata dal Mago Herrera, sul tabellino dei marcatori finirono Jair, Domenghini, Corso e Mazzola. Un trionfo che fu replicato, due anni dopo, con un poker di reti firmato Cappellini, Facchetti, Suarez e Domenghini. Il 2-0 del 7 marzo 1971 rappresenta una data storica. I gol di Corso e Mazzola spianarono la strada ai nerazzurri che poche settimane dopo superarono il Milan in classifica e volarono verso l’undicesimo scudetto. Gol lampo di Boninsegna nel derby del 1973. Al fischio finale il Biscione esultò grazie al 2-1 segnato nella ripresa da Facchetti. Gli anni ’70 si chiusero con lo show personale di Beccalossi. Il bresciano con due magie regalò il derby alla squadra allenata da Bersellini. Gli anni ’80 si aprirono ancora con una vittoria nerazzurra. Il 7 marzo 1982, il derby fini 2-1Prohaska e Spillo Altobelli andarono in gol grazie a un mix di fortuna e bravura. La nostra panoramica continua con la bella vittoria del 1983: a decidere il match un gol in mischia di Aldo Serena e un stupendo gol di Hansi Muller. L’ultima vittoria della Beneamata del decennio è quella del 6 aprile 1986. Protagonista della  giornata fu Giuseppe Minaudo, centrocampista tutta corsa e quantità che decise il confronto nei minuti finali con uno dei suoi rarissimi gol. L’inizio degli anni ’90 segnò una brusca inversione di tendenza, con partite che raramente si chiusero con risultati positivi. La prima gioia arrivò il 15 aprile 1995, l’Inter vinse 3-1, sul taccuino dei marcatori finirono Seno, Jonk e Berti. Il secondo e ultimo acuto arrivò il 13 aprile 1997: l’Inter di Hodgson giocò un match perfetto e liquidò con un secco 3-1 i cugini; Djorkaeff, Zamorano e Ganz chiusero la pratica in nemmeno 60 minuti, a tempo scaduto arrivò l’inutile rete della bandiera di Roberto Baggio per i rossoneri. Il ventunesimo secolo si rivelò nelle sue fasi iniziali amaro per la squadra nerazzurra. Fino al 2005 l’Inter racimolò ben 5 sconfitte di fila. Fu l’Inter di Roberto Mancini nel dicembre 2005 a spezzare la serie negativa vincendo il derby nel modo più bello ed emozionante, con un gol firmato da Adriano allo scadere. Fini 3-2 con l’Imperatore protagonista assoluto di un match spettacolare giocato su livelli altissimi. Due anni dopo a gioire sono ancora i nerazzurri. Fu il derby dei veleni, quello del grande ex Ronaldo; il passaggio ai cugini fu un affronto mai digerito dal popolo nerazzurro. Il primo tempo assunse i tratti dello psicodramma collettivo: l’Inter giocò bene ma furono gli avversari ad andare in vantaggio, proprio con l’odiatissimo e fischiatissimo Ronaldo. Zlatan Ibrahimovic nella ripresa salì in cattedra e decise il match con un assist e un gol. Fini 2-1 per la Beneamata che chiuse definitivamente il capitolo campionato. Passarono pochi mesi e fu di nuovo derby. In un San Siro pre-natalizio l’Inter vinse di nuovo 2-1, ancora in rimonta. Sul taccuino finirono Pirlo con una punizione per i rossoneri, Cruz e Cambiasso per i nerazzurri. Non c’è due senza tre, dice il proverbio, infatti due anni dopo fu ancora 2-1; a regalare a Josè Mourinho la prima vittoria nella stracittadina ci pensarono Adriano e Stankovic; inutile la rete di Pato al 71′. L’apoteosi per lo Special One arrivò però un anno dopo, il 24 gennaio 2010: l’Inter andò in vantaggio a pochi minuti dal fischio d’inizio con Diego Milito e sembrava dominare il match, al venticinquesimo arrivò però l’assurda e contestata espulsione di Sneijder che fece infuriare l’allenatore portoghese e costrinse la squadra sulla difensiva. Il match si trasformò in impresa epica: Pandev segnò il 2-0  a inizio ripresa su punizione, ma non è finita; l’Inter finì in nove per un dubbio fallo di mano di Lucio su cui l’arbitro concesse il rigore ai rossoneri, rigore che Julio Cesar parò a Ronaldinho con un balzo eccezionale. Gli ultimi minuti per il popolo interista furono l’apoteosi con la meritata standing ovation per i giocatori e Josè Mourinho. Nel maggio del 2012, il derby si concluse con un esaltante 4-2: San Siro dopo la mitica coreografia della Madonnina esposta dalla Curva Nord si stropicciò gli occhi dinanzi alla tripletta di Diego Milito e allo splendido gol del Colosso Maicon. Anche nel derby del 22 dicembre 2013 l’Inter vinse (1-0). Nei minuti finali, El Trenza Palacio fece esplodere di gioia la San Siro interista con un meraviglioso colpo di tacco. L‘ultima vittoria dell’Inter, risale al 13 settembre 2015, i nerazzurri vinsero 1-0 grazie al gol di Guarin. L’ultimo precedente in serie A, corrisponde anche con l’ultimo pareggio tra le due compagini, 2-2 il risultato finale. Match beffardo per i nerazzurri, avanti 2-0 nel primo tempo, raggiunti in extremis dai gol di Romagnoli e Zapata (quest’ultimo in gol al 97′), i rossoneri riuscirono così a bloccare i festeggiamenti interisti, causati dalle reti, di Candreva e Icardi. I derby di Milano giocati col Biscione nel ruolo di squadra che ospita all’8a di Serie A sono già a quota sei. L’Inter comanda con tre vittorie, seguono i segni X arrivati a quota due, mentre il Milan annovera un successo. Stefano Vimercati