Inter, Icardi re dei bomber d’Europa. Milito: “Ecco chi mi ricorda”

0
101
Icardi ©Getty Images

INTER ICARDI MILITO / Mauro Icardi ha deciso il derby con una tripletta diventando al momento il bomber più letale d’Europa in rapporto ai palloni toccati. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, il centravanti e capitano dell’Inter segna ogni 2,56 conclusioni provate. Finora meglio di lui hanno fatto solo Falcao del Monaco e Uth dell’Hoffenheim. Con i suoi gol (5) l’argentino è stato soprattutto determinante (per la vittoria dei big match fin qui disputati dalla squadra di Spalletti. Ovvero contro la Roma all’Olimpico e, appunto, contro il Milan domenica sera al ‘Meazza’. Il grande momento coincide con le voci di calciomercato riguardo il rinnovo del suo contratto fino al giugno 2022 con annesso aumento dell’ingaggio e della clausola rescissoria.

Inter, Milito: “Icardi è micidiale. A chi somiglia? Sono d’accordo con Zanetti”

E’ micidiale in area di rigore, mostra grande intelligenza nel capire dove colpire. Vede prima la giocata, ha un senso del gol fantastico. Una volta là in mezzo, il difensore non riesce di fatto quasi mai a capire o neutralizzare i movimenti di Mauro – ha detto di lui Diego Milito alla ‘rosea’ – E’ molto difficile fare paragoni, ogni grande attaccante ha qualcosa di unico, però sono d’accordo con Zanetti: ha molto di Crespo, soprattutto a livello di movimenti dentro l’area. Come Hernan, infatti, Mauro compare dal nulla, attacca il primo palo con ferocia ed è poi molto forte anche di testa. Parliamo di specialisti, gente che trova il gol anche nella spazzatura”, ha concluso il ‘Principe’.