Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Calcio in tv, la guida di sabato 16 giugno: dai Mondiali ai...

Calcio in tv, la guida di sabato 16 giugno: dai Mondiali ai playoff per A e B

Calcio in tv, la guida di sabato 16 giugno
Calcio in tv, la guida di sabato 16 giugno ©Getty Images

CALCIO IN TV, IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI IN DIRETTA DI OGGI SABATO 16 GIUGNO 2018 – La guida tv di oggi sabato 16 giugno offre tanto grande calcio sia sulla piattaforma satellitare che in chiaro. Per quanto riguarda i Mondiali di Russia 2018, si va avanti con la prima giornata del gruppo C. Si parte già alle ore 12 con una delle possibili favorite, ossia la Francia di Deschamps, che se la vedrà con l’Australia di van Marwijk. La gara sarà trasmessa su Italia 1. Sullo stesso canale, alle ore 18, l’altra sfida del girone: quella che mette di fronte i sudamericani del Perù e gli scandinavi della Danimarca. Sempre su Italia 1, alle ore 15, prende il via anche il gruppo D con l’Argentina di Messi che battezza gli esordienti dell’Islanda. Il programma si chiude alle 21 con il match tra la Croazia degli interisti Perisic e Brozovic e gli africani della Nigeria che andrà in onda su Italia 1 e Mediaset Extra con il commento della Gialappa’s Band.

Calcio in tv, finali playoff: da Frosinone-Palermo a Siena-Cosenza

Per quel che concerne il calcio italiano, invece, si disputa anzitutto la finale di ritorno dei playoff di Serie B tra il Frosinone ed il Palermo per ottenere la promozione in Serie A. All’andata i siciliani di Stellone si imposero 2-1 sui ciociari di Longo. Calcio d’inizio alle ore 20.30 con diretta su Sky Sport 1, Sky Supercalcio e Sky Calcio 1. Finale in gare unica invece in Serie C: allo stadio ‘Adriatico’ di Pescara il Siena ed il Cosenza si contendono l’ultimo posto utile per la cadetteria. La gara sarà visibile su Rai Sport alle 20.45. Infine finale playoff anche in Spagna: il Valladolid, forte del 3-0 dell’andata in trasferta, deve solo evitare di perdere con quattro gol di scarto contro il Numancia per festeggiare il ritorno nella Liga.