Home Calciomercato Inter: ultimi scoop di mercato Rinnovo Icardi, Marotta rassicura i tifosi. Ma spuntano i possibili eredi

Rinnovo Icardi, Marotta rassicura i tifosi. Ma spuntano i possibili eredi

Calciomercato Inter, ecco i possibili sostituti di Icardi

Calciomercato Inter rinnovo Icardi Marotta
Mauro Icardi (Getty Images)

Calciomercato Inter, Marotta prova a rassicurare i tifosi in merito al rinnovo di Icardi. Intanto spuntano fuori i nomi dei possibili eredi dell’argentino.

In casa Inter continua a tenere banco il rinnovo di Icardi. Nella serata di ieri, qualche ora dopo le dichiarazioni di fuoro dello stesso bomber argentino, l’ad Marotta fuori la sede del club ha provato a rassicurare i tifosi: “Se Mauro prolunga il contratto? Non ho nulla da dire, noi siamo tranquilli e possono esserlo anche gli interisti. Vedremo nella prossima settimana“. Proprio all’inizio della settimana che verrà, infatti, dovrebbe avvenire il primo importante incontro tra la dirigenza e l’entourage del numero 9, capitanato come noto dalla moglie Wanda Nara. Per le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI.

Calciomercato Inter, Suning non vuole privarsi di Icardi ma valuta i possibili sostituti. Confermata l’anticipazione di Interlive.it

L’Inter è decisa ad alzare l’offerta, avvicinandosi anche se non di molto (bonus compresi) alle richieste del centravanti, ovvero circa 8-9 milioni di euro a stagione. L’obiettivo è chiudere la telenovela, alzando o eliminando pure del tutto la clausola, nel giro di qualche settimana. Suning non vuole privarsi di Icardi, tuttavia, nel caso l’accordo diventasse impossibile, ecco che potrebbe per la prima volta prendere in considerazione l’ipotesi divorzio. Real Madrid, Chelsea, Atletico e Psg potrebbero essere i top club pronti a sfidarsi per il classe ’93 e a pagare la suddetta clausola fissata a 110 milioni di euro e sfruttabile dal 1° al 15 luglio. Per l’eredità del bomber si fanno principalmente i nomi di Paulo Dybala della Juventus, ‘pallino’ di Marotta, Piatek del Genoa, Werner del Lipsia come anticipato dalla redazione di Interlive.it, e Rodrigo del Valencia.