Inter, Ausilio: “Icardi? Messo in imbarazzo club e squadra, ma puntiamo ancora al rinnovo”

0
62

Calciomercato Inter, ‘caso’ Icardi: parla Ausilio

Calciomercato Inter caso Icardi
Mauro Icardi (Getty Images)

Le dichiarazioni del Ds nerazzurro Piero Ausilio in merito al caso Icardi prima del match di Europa League contro il Rapid Vienna.

Piero Ausilio è intervenuto sul ‘caso’ Icardi prima del match di Europa League contro il Rapid Vienna. Ecco le parole del Ds dell’Inter ai microfoni di ‘Sky Sport’: “La scelta è arrivata dopo un confronto con l’allenatore e altri dirigenti, i motivi sono seri e validi. Non è stata facile perché lui ha dato tanto e darà tanto a noi come professionista. Se torna con la Sampdoria? Questo non lo so, posso solo dire che lui era tra i convocati ma ha scelto di non venire. Fare fisioterapia prima o dopo l’allenamento è normale, questo non vuol dire che sia infortunato… Mi auguro di tutto cuore che possa continuare la sua avventura con noi”.

“Colpe per non averla fatta prima? Noi ci guardiamo sempre dentro, ma nel calcio deve comunque prevalere il noi rispetto all’io – ha risposto il Ds nerazzurro. CLICCA QUI per le altre news sull’Inter – Se il club e la squadra vengono messe in imbarazzo, bisogna prendere decisioni forti. Abbiamo lasciato perdere per un po’ di tempo, poi alla fine si è deciso di agire. Se ci saranno provvedimenti? Vediamo al ritorno che decisione prendere, noi vogliamo recuperare il ragazzo e non il calciatore il cui valore resta indiscutibile. E vogliamo senz’altro proseguire il discorso rinnovo senza farci condizionare dai problemi di ora”. Chiosa su Perisic: “A gennaio voleva sfruttare un’opportunità dando ascolto a delle promesse che gli erano state fatte, non certo voleva andarsene per colpa di Icardi. Ma ora, con il mercato finito, la testa è al campo e agli obiettivi che avremo da qui a fine stagione”, ha concluso.