Home Pagelle - I voti degli esperti Serie A, Napoli-Inter 4-1: prova oscena al ‘San Paolo’. Ora 90′ thriller...

Serie A, Napoli-Inter 4-1: prova oscena al ‘San Paolo’. Ora 90′ thriller per la Champions

Napoli-Inter: cronaca, tabellino, top e flop

napoli inter pagelle tabellino
Napoli-Inter 4-1 (Getty Images)

Serie A, si è concluso il big match Napoli-Inter valevole per la 37esima giornata. Ecco cronaca, tabellino e pagelle.

L’Inter straperde al ‘San Paolo’ e il terzo posto visto il pari dell’Atalanta con la Juve. Ora, come l’anno scorso, sarà obbligata a conquistarsi la qualificazione in Champions all’ultima giornata di campionato. Stavolta per avere la certezza del pass dovrà battere l’Empoli a caccia di punti salvezza. I nerazzurri partono bene ma poi al quarto d’ora si addormentano permettendo a Zielinski di conquistare palla poco lontano dal limite dell’area di rigore e calciarla di potenza sotto l’incrocio. Il gol è come una mazzata per Brozovic e compagni, senza il necessario fuoco dentro e la benché minima capacità di reazione almeno fino a dieci minuti dal termine quando con Lautaro riesce a conquistarsi una buona occasione non sfruttata però dall’argentino. All’inizio del secondo tempo Spalletti si gioca la carta Icardi, a discapito di Politano, passando alla difesa a tre. Le mosse non hanno alcuno effetto, anzi ancora al quarto d’ora il Napoli raddoppia con Mertens che sul cross di Callejon viene lasciato libero di colpire a rete di testa. Il due a zero scuote l’Inter che prima con D’Ambrosio e poi soprattutto con Lautaro (Koulibaly fa un miracolo salvando sulla linea) ha le occasioni per riaprire una partita giocata in maniera oscena che chiude definitivamente Ruiz al ventesimo calando successivamente il poker a dieci dal termine. Inutile poi il gol di Icardi su calcio di rigore. Ora l’ultimo atto per prendersi l’Europa che conta, con il fiato sul collo del Milan.

Pagelle e tabellino Napoli-Inter

TOP – Nessuno

FLOP

Brozovic – Flaccido più degli altri, senza idee e personalità per provare a tenere in mano le redini del centrocampo.

Nainggolan – Queste devono essere le sue partite, invece si fa vedere poco non riuscendo mai a incidere e a trascinare la squadra.

Perisic – Luce spenta, sbaglia tanti passaggi – alcuni ‘pericolosi’ – non creando mai la superiorità.

Lautaro – Da quando è tornato dall’infortunio sembra il Lautaro di inizio stagione. Spalletti gli dà fiducia ma poi è costretto ad aggiungere Icardi nella ripresa. Si sveglia un po’ solo nel secondo tempo: colpisce la traversa a gara però chiusa e Koulibaly gli toglie un gol già fatto.

Napoli-Inter 4-1
15′ Zielinski, 60′ Mertens, 70′ e 78′ Ruiz, 80′ Icardi

Napoli (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Koulibaly (84′ Koulibaly), Ghoulam; Callejon, Allan, Zielinski, Ruiz; Mertens (80′ Younes), Milik (76′ Insigne). All. Ancelotti

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini (57′ Vecino), Brozovic; Politano (45′ Icardi), Nainggolan, Perisic (79′ Candreva); Lautaro. All. Spalletti

Arbitro: Doveri di Roma

Note – Ammoniti: Koulibaly, Nainggolan, Allan, Ghoulam