Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Lukaku, record vicino: “Scudetto? Non siamo obbligati. A Conte dissi No”

Lukaku, record vicino: “Scudetto? Non siamo obbligati. A Conte dissi No”

Le ultime news Inter si focalizzano sulle dichiarazioni di Lukaku: dal retroscena su Conte alla corsa scudetto fino a Lautaro Martinez.

calciomercato inter lukaku
Romelu Lukaku (Getty Images)

E’ bastato davvero poco a Romelu Lukaku per conquistare i tifosi dell’Inter. Poco attivo sui social network, il centravanti belga ha fatto parlare il campo invece che il suo procuratore. Due gol nelle prime due partite ufficiali con l’Inter e domani contro l’Udinese va a caccia di un record stabilito 71 anni fa da Nyers. L’ex Manchester United potrebbe essere il secondo nuovo acquisto nerazzurro a segnare nelle prime tre giornate di Serie A. Ma ‘Big Rom’ pensa alla squadra più che a se stesso: “Qui c’è un gruppo speciale: è come se tutti i ragazzi, anche i nuovi arrivati, fossero qui da anni. Il club è ambizioso: vuole tornare ad alti livelli e io voglio contribuire. Ho fatto la scelta giusta” ha dichiarato il numero 9 nerazzurro a ‘Espn’. Per le altre notizie sull’Inter CLICCA QUI. Immancabile l’elogio al tecnico che lo ha voluto fortemente: “Il merito va a Conte: è il leader giusto per andare lontano. Nel 2014 mi voleva (alla Juventus, ndr) ma una parte di me diceva di aspettare. Così gli risposi di No, ma che alla prossima occasione lo avrei fatto“.

Inter, Lukaku: “Con Lautaro facciamo movimenti opposti”

Nelle prime due giornate di campionato si è visto subito un buon affiatamento in attacco. “Con Lautaro posso giocare ad un tocco e fare il movimento opposto, sapendo sempre dove dobbiamo andare come in ogni squadra di Conte – ha proseguito Lukaku prima di parlare della corsa scudetto – Non credo si possa dire che lo dobbiamo vincere perché qui è tutto nuovo: dall’allenatore ai calciatori passando per il modulo. E’ giusto ragionare su una partita alla volta. Stiamo imparando, ma c’è ancora tanto da lavorare. E non dimentichiamo che chi affronta l’Inter si prepara sempre a una battaglia”.