Parma-Inter, Conte: “Vidal non è pronto, inizio a vedere il ‘vecchio’ Sanchez. Diffidati? Niente calcoli”

0
462

Parma-Inter: Antonio Conte parla in conferenza stampa prima del match tra emiliani e nerazzurri in programma domani. Tutti i dettagli

Parma-Inter
Antonio Conter (Inter)

L’Inter domani sera sfiderà il Parma in un match tutt’altro che semplice. Antonio Conte parlerà alla vigilia del confronto tra emiliani e nerazzurri davanti ai giornalisti. Per tutte le altre news CLICCA QUI. Ecco le sue parole:

“Contro il Parma mi aspetto un match difficile, ci abbiamo vinto soltanto una volta da quando sono all’Inter. Hanno giocatori veloci e tecnici e un ottimo allenatore come D’Aversa. Dovremo essere bravi e attenti quando attacchiamo perché hanno giocatori veloci che sanno ripartire in contropiede. Dove possiamo migliorare? In fase realizzativa dobbiamo essere più precisi e più cinici. Siamo cresciuti ed è inevitabile che abbiamo le pressioni addosso. Da qui alla fine aumenteranno perché siamo primi, dobbiamo dimostrare di essere più maturi rispetto alo scorso anno. Vidal? Deve allenarsi, non è mai stato al top della forma. E’ generoso ma deve cercare di trovare la sua condizione fisica migliore. Adesso è a disposizione e può giocare mezz’ora come un minuto“.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, ribaltone in società | Marotta con Allegri

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, futuro Joao Mario | Lo Sporting LIsbona fa sul serio (forse)

Parma-Inter
Conte esulta coi suoi giocatori dopo il 3-1 di Lukaku alla Lazio (Getty Images)

“Rispetto allo scorso anno, cos’è cambiato? Che abbiamo battuto la squadra numero uno in Italia. Grazie al successo con la Juventus siamo cresciuti, ma mancano tantissime partite e dobbiamo dimostrarlo vincendo. In Italia è difficile non lasciare punti per strada, ma noi dobbiamo mantenere questo ritmo che ci ha portati davanti a tutti. C’è bisogno di un passo in avanti totalitario. Sanchez? E’ nel miglior momento da quando è all’Inter, inizio a rivedere il ‘vecchio’ Alexis. Può dare un’importante apporto da qui alla fine. Diffidati? Noi non facciamo calcoli. Ho grande fiducia nella mia squadra e non vedo perché fare calcoli stupidi e magari perdere punti per strada. Gioco migliore nelle ultime partite? C’è un lavoro importante dietro, l’unica differenza rispetto a prima è che prendiamo meno gol”.