Inter, dal Covid alle pressioni delle nazionali | Conte non ci sta

0
148

Inter: i nerazzurri, Conte in primis, sono preoccupati per l’esito dei tamponi e per la pressione esercitata dalle nazionali. I dettagli

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

L’Inter spera. Domani saranno noti gli esiti dei tamponi e i nerazzurri sono in attesa per scoprire se, quantomeno al momento, il focolaio da Covid-19 è stato scongiurato. Anche se non tutto è oro ciò che luccica. In caso non emergessero altre positività nei nerazzurri, infatti, rispunterebbe l’ipotesi nazionali che, ad Antonio Conte e colleghi, non piacerà. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, affondo per Barella | Cash e scambio

Inter, le nazionali mettono pressione all’Ats: i dettagli

Inter
Beppe Marotta (Getty Images)

In caso di tamponi negativi, secondo la ‘Gazzetta dello Sport’ potrebbe tornare viva l’ipotesi nazionali per dieci giocatori nerazzurri. Un’eventualità, questa, che preoccupa Antonio Conte. Soprattutto dopo i positivi in dirigenza – Marotta compreso – e nel gruppo squadra, già 5, il tecnico leccese preferirebbe evitare dato che adesso inizierà la fase più determinante della stagione.

LEGGI ANCHE>>> Inter, convocati Bastoni, Barella e Sensi | Ma solo provvisoriamente

Ma l’Ats non ha vietato ai nerazzurri ogni tipo di spostamento per 14 giorni? Esattamente, ma già lunedì le cose potrebbero cambiare – a patto che non escano fuori altri positivi e che i giocatori rispettino lo stesso isolamento adottato in questi giorni a Milano (difficile). Le pressioni delle nazionali che vorrebbero i loro giocatori a disposizione, però, non aiutano affatto. Difficile dire come andrà a finire, ma molto probabilmente una delle due parti, alla fine di questa storia, non sarà contenta.