Inter, Sanchez ancora in nerazzurro | Perché sì e perché no

0
218

Inter, futuro di Sanchez in nerazzurro. I pro e i contro di una trattativa che vede l’attaccante cileno protagonista in un modo o nell’altro

Inter
Alexis Sanchez – Getty Images

Uno dei giocatori che nelle ultime partite ha faticato ad imporsi all’Inter, nonostante le chance che Antonio Conte gli ha concesso, è Alexis Sanchez. Proprio per questo, il suo futuro potrebbe essere ridiscusso in estate con Luis Muriel e non solo, attualmente in forze all’Atalanta, pronto a sostituirlo. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Napoli-Inter, Perisic verso il recupero: Kolarov ancora out

Inter – Sanchez: perché sì e perché no(n più)

Inter
Alexis Sanchez (Getty Images)

Alexis Sanchez non è stato protagonista in positivo nell’ultimo match di Serie A vinto dall’Inter contro il Cagliari a ‘San Siro’. Proprio per questo, i nerazzurri potrebbero pensare di chiudere i rapporti con il centravanti cileno già a fine stagione. Al di là di ciò, però, proviamo a capire quali sarebbero i pro e i contro di un suo addio:

Addio Sanchez, perché sì: l’attaccante ex Manchester United ha unito ottime prestazioni ad altre totalmente anonime e, soprattutto, è stato molte volte fuori per infortunio lasciando Romelu Lukaku e Lautaro Martinez praticamente senza possibilità di rifiatare. Motivo per cui, la ‘Beneamata’ potrebbe seriamente pensare di puntare su un profilo più costante ed incisivo in vista del prossimo anno.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato, va da Ancelotti | Scambio e Inter ko

Addio Sanchez, perché no: come detto, ci sono pro e contro. Il centravanti cileno, per quanto non sia più quello di qualche anno fa, vanta grinta, personalità e tecnica da vendere. In una squadra che punta a vincere come l’Inter, sono tutte caratteristiche davvero preziose. Muriel, ad ogni modo, sarebbe perfetto per prendere il suo posto. Ma l’Atalanta chiede almeno 30 milioni di euro. E tra crisi economica dovuta al Covid e il veto imposto da Suning, trovare un profilo del calibro del cileno non è esattamente una passeggiata.