Calciomercato Inter, il nuovo tecnico vuole Eriksen | Apertura all’addio

0
614

Nonostante l’ottimo inserimento negli schemi di Conte di questo 2021, Christian Eriksen potrebbe essere ancora il grande sacrificato per la prossima estate. Richiamo dalla Premier 

Inter
Christian Eriksen (Getty Images)

Dopo circa un anno di ‘sofferenza’ tra panchine e bocciature, Christian Eriksen è riuscito finalmente a conquistare la fiducia di Antonio Conte, diventando padrone del centrocampo insieme a Brozovic e Barella. Il danese si è fatto trovare pronto nei momenti decisivi, conferendo quella qualità che mancava al reparto, complice anche il flop di Vidal. Il suo destino però è ancora in bilico, e il forte richiamo della Premier League potrebbe contribuire a cambiare ancora una volta le carte in tavola nel corso della prossima finestra di calciomercato. In particolare spunta una vecchia conoscenza dello stesso calciatore.

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sui nerazzurri CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, doppia firma col ritorno di Zhang a Milano | Le cifre

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Inter, obiettivo vice Lukaku: doppia ‘offerta’ a costo zero 

Calciomercato Inter, Eriksen e il richiamo della Premier: ritorno a Londra

Inter
Christian Eriksen (Getty Images)

Brendan Rodgers potrebbe essere il prossimo allenatore del Tottenham, alla luce del recente esonero di Josè Mourinho. Il tecnico è un grande estimatore dello stesso Eriksen, lo voleva al Leicester a gennaio e potrebbe volere il suo ritorno agli ‘Spurs’ in estate se dovesse accomodarsi davvero sulla panchina del club del nord di Londra.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, assalto a Lukaku | Investimento ‘monstre’

Eriksen dal canto suo è sì entrato nei titolari, ma rimane un giocatore non del tutto adatto al gioco di Conte che come mezz’ala preferirebbe di più un calciatore d’assalto, più incline all’incursione e ad entrambe le fasi di gioco. Per questa ragione a fronte di un’offerta da almeno 30 milioni, il danese potrebbe anche partire.