Roma-Inter, Inzaghi: “Un piacere incontrare Mourinho. Loro quattro non ci saranno”

0
760

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi nella conferenza stampa di vigilia del big match Roma-Inter, serve concentrazione per continuare la scalata vincente

Siamo alla vigilia di Roma-Inter. I nerazzurri sono in grande forma e sfideranno, domani ore 18 all’Olimpico, la squadra del grande ex José Mourinho che è invece in piena emergenza e reduce dal ko in casa del Bologna. Si è appena conclusa la consueta conferenza stampa pre-partita, a seguire le parole del tecnico Simone Inzaghi che punta a fare risultato.

Inter
Simone Inzaghi in conferenza stampa

ROMA – “Quella di domani è la più importante in questo ultimo ciclo di partite. La Roma è forte, piena di valori”.

LAUTARO – “Deve continuare così. Ha ancora la giovane età dalla sua parte, sono molto soddisfatto di quel che fa assieme ai suoi compagni in rosa anche in fase di non possesso. Segna da tre partite di seguito”.

MOURINHO – “Sarà un piacere incontrare l’allenatore del triplete. Non l’ho mai conosciuto né incontrato, ha grandi capacità”.

EMERGENZA – “Non ci saranno Ranocchia, Darmian, de Vrij e Kolarov. Penso che li porteremo alla prossima, col Cagliari. Bastoni sta meglio ma non ha calcato il campo. Devo valutare giocatore per giocatore”.

RECUPERO – “Il titolo di campione d’inverno conta poco. Anche quando avevamo più punti di distacco dalla vetta ero tranquillo, vedevo la squadra girare bene. Adesso la classifica si è accorciata, abbiamo vinto 8 partite su 10. Nessuno molla, bisogna ragionare partita dopo partita. Quella di domani è la sedicesima giornata, ne manca ancora qualcuna prima del giro di boa”

TROPPI IMPEGNI – “Bisogna guardare con più attenzione i calendari, magari cominciando prima il campionato. Così si possono incastrare le partite delle Nazionali. Per quanto mi riguarda, mi adeguo”

DIVERSE SOLUZIONI – “Nel ruolo di centrale posso scegliere. Prima non ci pensavo molto, avevo sempre le solite pedine da giocare”

QUID IN PIU’ – “In diverse partite abbiamo perso punti preziosi ma siamo stati in gamba nello sfruttare le occasioni successive a nostro favore”

TATTICHE – “Ho conosciuto sempre meglio i ragazzi. La squadra ha sviluppato da sé un ottimo gioco, non si è mai chiusa troppo ed ha creato tanto. In alcune situazioni abbiamo avuto qualche difficoltà ma abbiamo raggiunto uno stato di forma solido”

RITORNO A ROMA – “Fa sempre un certo effetto. Tuttavia vivo quella con la Roma come una partita di cartello, non la vivo più come un derby. Ormai sono dentro questa nuova sfida che si chiama Inter. Siamo pronti per fare una gara di corsa, personalità, determinazione. Questo chiede l’Olimpico”

DZEKO – “Sarà una partita particolare per Edin. Non abbiamo parlato molto di come andrà, ma l’ho visto allenarsi molto bene”

BARELLA – “La sua assenza è stata propedeutica al riposo. Non l’avevo mai tolto sinora ma ogni tanto è bene far rifiatare”

REPARTO ARRETRATO – “Se in campo (con lo Spezia, ndr) fosse successo qualcosa probabilmente avrei cambiato modulo, mi sarei giocato la carta della difesa a 4. Altrimenti avrei schierato Curtinovis”

Termina qui la diretta testuale della conferenza stampa.