De Vrij, rinnovo in stand-by: lo scenario tra rinnovo e addio

0
332

L’Inter ha altre priorità, poi si discuteranno i termini di un eventuale rinnovo del centrale difensivo ma non si esclude la cessione

I rinnovi di Brozovic prima e Perisic poi sono le due priorità dell’Inter su quel fronte al momento, quasi un’urgenza vista la vicina data di scadenza per giugno 2022. A seguire c’è quello di Stefan de Vrij, meno urgente ma altrettanto importante da raggiungere per due principali motivazioni.

Stefan De Vrij ©LaPresse

La prima non è legata al discorso tempistiche, in quanto l’attuale contratto riporta giugno 2023 come termine ultimo, ma agli interessi personali del calciatore. Il suo procuratore, Mino Raiola, potrebbe iniziare a trattare con l’Inter sulla base di un ingaggio in linea con quello attualmente percepito di 4,5 milioni di euro a stagione ma non si esclude che possa alzarsi ancora. Soprattutto se l’Inter dovesse ritenerlo indispensabile al netto delle possibili offerte che potrebbero arrivare la prossima estate da diversi club europei interessati, quali il Tottenham di Conte e il Barcellona.

Calciomercato Inter, senza de Vrij è subito caccia al sostituto

Simone Inzaghi si complimenta con de Vrij e Skriniar ©Getty Images

LEGGI ANCHE >>> Inter dominatrice della Serie A: c’è la ‘minaccia’ di Conte

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Brozovic ad altezza Lautaro: arrivano conferme

40 milioni di euro sarebbero difficili da rifiutare, quindi la seconda motivazione di sconfiggere le avanches delle rivali per blindare il calciatore decadrebbe in automatico. In quest’ultimo scenario, l’Inter potrebbe fare affidamento su Skriniar, Bastoni ed un nuovo innesto – con Bremer e Ginter in vetta alla lista dei candidati più papabili.