INTERLIVE | Caicedo si taglia lo stipendio ma fa una richiesta all’Inter

0
921

Caicedo si avvicina all’Inter di Simone Inzaghi, suo tecnico ai tempi della Lazio. Col Genoa si può chiudere sulla base di un prestito fino al termine della stagione

Se Gosens è diventato l’obiettivo numero per la corsia mancina, Felipe Caicedo è il nome in prima fila per rinforzare l’attacco dell’Inter. L’ecuadoregno viene da una prima parte di stagione molto deludente (1 solo gol e acchiacchi fisici), ma Simone Inzaghi – che lo ha allenato già alla Lazio – potrebbe rigenerarlo come già fatto con Edin Dzeko.

Caicedo in azione ©LaPresse

Interlive.it ha raccolto conferme circa il probabile arrivo in nerazzurro di Caicedo in prestito secco fino al termine della stagione. Del resto il 33enne non rientra nei piani del club rossoblù, che sta chiudendo Piccoli e che non vede l’ora di liberarsi subito del suo contratto di circa 2,3-2,5 milioni netti fino a giugno 2023, firmato solo qualche mese fa.

Secondo quanto ulteriormente appurato da Interlive.it, Caicedo è disposto a ‘tagliarsi’ parte dello stipendio pur di vestire la maglia nerazzurra. Qualcosa come 300-400 mila euro, quanto chiestogli dall’Inter disposta a farsi carico ‘solo’ dei restanti 600-700 mila euro.

Caicedo chiede però all’Inter una sorta di ‘promessa’ di rinnovo, nello speficifico un contratto di almeno un altro anno qualora a giugno riuscisse a trovare un accordo col Genoa per la risoluzione del contratto che a quel punto sarebbe di altre due stagioni.

Inter, Caicedo può liberare Sensi in direzione Sampdoria

Sensi e Gagliardini ©LaPresse

Caicedo verrebbe a Milano per ricorprire il ruolo di vice Dzeko, rafforzando in generale un reparto che ha di nuovo perso per infortunio Joaquin Correa.

Da ambiente Inter filtra che l’acquisto del classe ’88 ecuadoregno ‘libererebbe’ Sensi per la Sampdoria, con la quale Marotta e Ausilio avevano già trovato un’intesa per il prestito di cinque mesi, bloccando poi il tutto a causa del ko del sopracitato Correa.