Dalla sosta di novembre a oggi: per l’Inter 9 vittorie in campionato, ottavi Champions e Supercoppa

0
72

Inter, dopo la sosta per la Nazionale quattro sfide importanti che in caso di esito positivo potrebbero essere già decisive

Calciomercato Inter, summit Inzaghi-società | Ecco quando
Simone Inzaghi ©LaPresse

Nell’anno dello scudetto di Antonio Conte, la sosta di ottobre per le Nazionali fu deleteria, visto che al ritorno in campo un’Inter decimata da infortuni e Covid perse 2-1 il derby con il Milan, che poi si sarebbe preso l’effimero titolo di campione d’inverno, ma nel girone di ritorno la squadra nerazzurra fece il vuoto vincendo lo scudetto con qualche giornata di anticipo. In questa stagione, la giornata prima della sosta per le Nazionali lo scorso novembre, aveva visto la squadra di Simone Inzaghi pareggiare il derby di Milano per 1-1. Da quello stop l’Inter ha giocato 10 partite di campionato, sarebbero dovute essere 11 manca Bologna-Inter, ma in ogni caso la formazione meneghina ha fatto filotto vincendo 9 incontri su 10 e pareggiando con l’Atalanta per 0-0. Oltre agli ottimi risultati in campionato, c’è da aggiungere anche la qualificazione agli ottavi di Champions League, tra l’altro con una giornata di anticipo, che non capitava dalla stagione 2010/11, il passaggio ai quarti di coppa Italia, ma soprattutto la conquista della Supercoppa italiana ai danni dei rivali storici della Juventus battuti per 2-1.
In attesa di sapere come rientreranno e quando rientreranno i giocatori impegnati nelle rispettive nazionali, per la squadra di Simone Inzaghi ci sarà un autentico tour de force: prima il derby con il Milan addirittura sabato 8 febbraio alle 18, quindi martedì 11 la sfida contro la Roma di Mourinho in coppa Italia. Il turno di campionato successivo vedrà la squadra di Simone Inzaghi sfidare il Napoli al Maradona sabato 12 febbraio alle 18 e per non lasciarsi mancare nulla mercoledì 16 febbraio la gara valida per l’andata degli ottavi di Champions League al Meazza contro il Liverpool. Il tecnico nerazzurro, colpito in questi giorni dal Covid, si augura di essere l’unico malato della rosa, in vista di queste importanti e decisivi impegni.